Marisa che prende Esmya e spera in una laparoscopia


Marisa ha 27 anni, abita a Ferrara e combatte un fibroma che misura 98×75 mm. Il suo medico le ha prescritto la terapia con Esmya in vista di un intervento chirurgico, da effettuarsi probabilmente il prossimo novembre in laparotomia.

Marisa è molto spaventata e stà pregando perchè Esmya sia efficace e le consenta, almeno, di evitare la laparotomia e di poter risolvere in laparoscopia. Ecco quello che scrive.

 

Ciao a tutte,
volevo scrivere qualcosa, anche se non so da dove cominciare. Diciamo che in questi ultimi 3 anni ho dovuto rivalutare molti aspetti della mia vita.
Sono passata dalla gioia infinita per il mio matrimonio, alla ricerca estenuante di questo bambino che dopo un anno, ancora non arrivava. Si è aggiunta la depressione; la convinzione a 27 anni di non essere buona, che fosse il destino a dirmi che non sarei stata una buona mamma. Si rafforzava sempre di più ad ogni test di gravidanza negativo.
Un anno e mezzo dopo decidiamo di rivolgerci al centro di infertilità e con stupore, visto che ogni anno da quando ne ho 16 faccio pap-test e transvaginale per tenere controllata una delle mie ovaie policistiche, troviamo questa massa di 3 centimetri, intramurale-sottomucoso che continua a crescere a dismisura e nel giro di 6 mesi arriva a 10 cm.
Ho sempre sofferto di metrorragia e dolori lancinanti, il ciclo è sempre stato molto lungo rispetto alla media, ma negli ultimi mesi i coaguli erano diventati grandi come limoni, arrivavano all’improvviso, tanto che dopo poco ho smesso letteralmente di uscire di casa. Avevo perso tutte le forze, soffrivo continuamente di asma da sforzo, il sesso era diventato insopportabile.
Ogni volta che facevamo sesso mi veniva il ciclo e così stava peggiorando anche la mia vita sentimentale.
Ma ho sposato un uomo fantastico, che non mi ha mai fatto pesare tutto questo e tutt’ora mi è vicino in un modo che non si può spiegare.
Ad oggi dopo tre mesi di cura con Esmya diciamo che le cose vanno un po’ meglio. Ho finito la terapia una settimana fa e questo primo ciclo è interminabile: 20 giorni di mestruazione incessante, dopo tre mesi di totale assenza. Ho cominciato così il secondo ciclo di terapia visti i buoni risultati che aveva portato il primo ciclo: l’assenza di mestruo ha fatto salire l’emoglobina da 6 a 8 e anche se il fibroma non accenna a diminuire di dimensioni, almeno è rimasto così com’era tre mesi prima.
Ma ovviamente si sono presentati quasi tutti i sintomi del bugiardino: ansia, capogiro, flatulenza, perdite urinarie, dolore alla schiena, fastidio mammario, aumento di peso, affaticamento e edema.
Ma un giorno, anche se restia a fare ricerche su internet, avevo bisogno di sapere di più, conoscere il più possibile e mi sono imbattuta nel vostro blog.
Mi sono sentita meno sola, capita.
Ho deciso che non avrebbe vinto lui, che potevo stare male, ma non avrei mollato; che prima o poi sarebbe finita.
Voglio solo sentirmi una donna normale a suo agio con il proprio corpo.


9 risposte a "Marisa che prende Esmya e spera in una laparoscopia"

  1. Buongiorno Marisa!
    Ti capisco benissimo!!! Cerca in qualsiasi modo di mantenere la calma. Inventati qualsiasi cosa pure di essere il piu’ possibile tranquilla e vedrai che tutto si sistemerà per il meglio e sono certa che il bambino tanto desiderato per te arriverà.
    E arrivera’ quando meno te lo aspetti, ma sicuramente quando mentalmente sarai piu’ gioiosa Te lo dico io che a 50 anni, dopo due cicli di esmia ,5 mesi fa ha subito un isterectomia sub totale. Io i figli non ce li ho perche non li ho mai cercati ma il problema dei fibromi ha condizionato tutta la mia vita fino a quando ,dopo operata, mi sono sentita come rinata.
    Abbi fiducia ,sei giovane, e arriverà quel giorno in cui sorriderai urlando al mondo: ce l’ho fatta! Devi essere sempre piu’ forte di ogni cosa. In bocca al lupo per ogni cosa. Piu’ affronti il tutto con serenità e piu’ sarà facile vincere
    Un abbraccio Rosy

  2. Marisa, innanzitutto in bocca al lupo. Ti auguro che tutto vada bene e che Esmya funzioni, in modo da poter fare un intervento meno invasivo di una laparotomia. Io sono di Bologna e a maggio ho scoperto di avere utero fibromatoso con 2 grandi fibromi. La mia storia è stata un po’ raccontata anche su questo blog quindi non mi dilungo. Anche a me venne prospettato intervento in laparotomia, senza però alcuna garanzia di conservare l’utero. Se Esmya non dovesse funzionare, e l’operazione laparotomica ti spaventa, puoi sempre valutare l’embolizzazione. Io l’ho fatta il 31 agosto, e sono tornata a casa dopo 3 giorni.
    Anche in un video del Dott Camanni, pubblicato su questo blog, si spiegava che non esistono soluzioni uniche e che si può (anzi si deve) valutare caso per caso. mentre stai facendo il secondo ciclo di esmya magari prova a chiedere qualche informazione per valutare i pro e contro cob serenità. Un abbraccio, e un grosso in bocca al lupo per il tuo fibroma, e per la tua ricerca di un bimbo.

  3. Ciao carissima, anche io ti faccio un in bocca al lupo stratosferico e ti dico che da mia diretta esperienza passata, pure io a 27 anni dovetti rimuovere un grosso fibroma di 15 cm ,ma l’utero ce l’ho ancora e funziona benissimo! 😃 Informati sulla mini laparotomia, il taglio è più piccolo e cmq rispetto alla laparoscopia i punti all’utero sono molto più resistenti! In vista di future gravidanze sarebbe da prendere in considerazione 🤔 Fai consulto per l’embolizzazione! E cmq sia tranquilla che non sei tu ad essere sbagliata, è la natura del tuo fibroma che così grosso ti sta prob impedendo l’impianto e certamente occupando buona parte dello spazio. Per il policistico anche andrà bene! Le cure ci sono e funzionano, ho una cara amica con entrambe le ovaie policistiche che con aiuto medico ha avuto il primo bimbo, è il secondo è poi arrivato non previsto e naturalmente 4 mesi dopo il parto! 😄🤗 Immagina la sua faccia! 😂
    Un bacio grosso e non ti abbattere

  4. Ho preso anche io Esmya, non ho avuto tanti effetti collaterali ( è stato peggio l’ Enantone, il Decapeptyl le iniezioni che prescrivevano per indurre una menopausa farmacologica prima dell’ arrivo di Esmya).
    Come ha scritto Rosy, anche a me i fibromi condizionano pesantemente ogni momento della mia giornata ( ora ho anche delle coliche, forti mal di pancia da attribuire forse ai ” maledetti” …..Devo sentire il ginecologo).
    I miei consigli sono 2 :
    1 Trova un bravo ginecologo che ti sappia ascoltare e supportare.
    Un dottore che ti spieghi bene passo dopo passo quale percorso intraprendere.
    Sei una giovanissima donna colpita nella parte più vulnerabile della tua femminilità che giustamente ha paura.
    Essere seguita da un ginecologo che ci ispira fiducia ci rende un pochino più sicure.
    2 Tieni sempre presente il tuo obiettivo: vuoi diventare MAMMA…..Pensa a questo x superare tutto ( disagi fisici, emorragie continue, dolori atroci che paralizzano,effetti collaterali dei farmaci, terrore x l’ intervento chirurgico ).
    Troverai coraggio e determinazione nel tuo meraviglioso desiderio rimettere al mondo un bambino.
    Pensa , dunque, a questo sogno bellissimo …….Pensa al tuo bambino! 👼
    X la tensione al seno: io mi mettevo sotto la doccia e dirigevo sulla parte getti di acqua calda, un pochino funzionava…..Prova!Anche x il colore alla schiena i getti di acqua calda possono dare un po’ di sollievo.
    Abbi cura di te!
    Bacini😘 e saluti🤗
    E ……Tienici aggiornate…..!
    Se trovo una bella frase di Gibran te la scrivo!

  5. ” Tra le varie felicità della vita,
    Non c’è n’è una che superi
    la gioia di una donna
    che si appresta a diventare MADRE.
    Tutta la bellezza che esiste
    nel risveglio della primavera
    è tutta la contentezza
    che appare nell’ arrivo dell’ alba
    si uniscono nel corpo della donna
    a cui Dio
    ha prima negato
    e poi concesso
    ciò che lei ha lungamente voluto”.
    GIBRAN

  6. X Marisa
    Voglio scriverti anche una frase del mio libro preferito ( quello che leggevo sempre da bambina).

    * ” Come voli alto!
    Vorrei sapere come fai” – Disse Gianni a Peter –

    * Peter glielo spiegò: ” È semplice.
    Pensate cose straordinarie e stupende:
    saranno loro a trasportare i in alto”

    PETER PAN

    E tu, Marisa, hai una cosa straordinaria e stupenda a cui pensare! 🌟

  7. Ciao a tutte,
    Vi ringrazio tantissimo per tutto il sostegno che mi state dando.
    Vorrei avere novità, ma sto cominciando adesso l’ultima scatola del secondo ciclo di esmya. Ho chiamato per avere un appuntamento e mi volevano visitare due settimane dopo la fine della cura. A quel punto mi sono arrabbiata parecchio perché appena finita la cura mi viene il ciclo che mi dura più di 20 giorni con un emorragia da paura. Caso strano, hanno trovato posto il giorno prima di finire la cura…
    Se non mi operano questa volta, penso che cambierò ospedale. Ho chiamato ininterrottamente per 3 giorni e mi hanno risposto solo oggi! Pochissima serietà…
    Vi ringrazio tantissimo per le bellissime parole! ❤️❤️😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...