Ilaria e il suo intervento in laparotomia

Finalmente Ilaria, di cui avevo raccontato nel post ‘Ilaria che subirà un intervento in minilaparotomia‘, può festeggiare serena la sconfitta del suo maledetto fibroma!

Ilaria è stata infatti operata con un intervento laparotomico il 26 giugno scorso e poche ore dopo mi ha scritto per informarmi che l’operazione era andata bene. Quella che doveva essere una minilaparotomia si è però purtroppo trasformata in un intervento un po’ più invasivo. Le hanno infatti messo ben 18 punti!

Ilaria non è stata tanto fortunata … non tanto per l’intervento in sè quanto per l’anestesia.

Lei in pratica oltre all’anestesia totale aveva anche il catetere epidurale da tenere nel post operatorio per gestire il dolore.  Dopo l’operazione si è svegliata e stava veramente bene: non le sembrava nemmeno di essere stata appena operata e grazie al catetere epidurale non sentiva neanche un minimo dolore.

Il giorno dopo l’intervento l’hanno fatta alzare e affichè lei potessa cambiarsi la camicia da notte le hanno staccato flebo e catetere epidurale. Nel ricollegare tutto l’infermiera ha però commesso un errore, mandando tutti i liquidi in vena, anche l’anestesia epidurale. A causa di ciò Ilaria è stata malissimo tutto il giorno, con vomito e giramenti di testa e solo alla sera si sono accorti dello sbaglio, hanno rivisto i collegamenti e tutto è passato.

Però per scongiurare altri effetti collaterali di questo erroraccio (l’epidurale in vena può provocare alterazioni della frequenza cardiaca) Ilaria ha passato la notte in osservazione collegata ad un sacco di macchine che mi misuravano tutti i parametri. Per fortuna lei ha risentito solo del vomito,  peró lo spavento é stato tanto!

Se non ci fosse stato questo imprevisto l’intervento di per se sarebbe stata una passeggiata” racconta Ilaria, che appena si è ripresa ha iniziato le ben note (almeno per me) camminate nei corridoi dell’Ospedale assieme alle compagne di sventura, un po’ storte per via dei punti che tirano.

 

Dopo una settimana finalmente Ilaria è uscita dall’ospedale e mentre scrivo ha già tolto i suoi 18 punti,  che equivalgono a circa 15 cm di taglio.
Il recupero è abbastanza faticoso perché la stanchezza è tantissima e comunque il taglio si fa sentire, ma come scrive Ilaria “niente di davvero esagerato, tutto superabile!!“.

Dopo l’intervento a Ilaria è rimasta anche qualche linea di febbre costante, che è anche il motivo per cui i medici non volevano farla uscire dall’ospedale. Di solito infatti la degenza é di 4 giorni, mentre Ilaria ne ha passati in ospedale 6 (e vi assicuro che se 6 giorni in ospedale sono infiniti, lunghissimi).

In ogni caso grazie al catetere epidurale il dolore post operatorio è stato assolutamente sopportabile. Solo una volta Ilaria ha chiesto un antidolorifico e le hanno dato una tachipirina. Ilaria segnala inoltre di aver indossato la panciera dopo la laparotomia e di averne tratto giovamento.

Ora dovrà rimanere a riposo fino alla fine di luglio ed è proprio necessario che demandi ogni fatica, soprattutto quelle relative ai dolori domestici, a suo marito!
Tanti auguri, con tutto il cuore, di pronta guarigione, cara ilaria. E mi raccomando, appena starai meglio concediti una piccola follia per festeggiare alla grande la tua nuova vita senza il maledetto!