Innamorati di te!


Buongiorno a tutte, in questo giorno dedicato agli innamorati e all’amore romantico, vorrei invece ricordarvi che la prima e più importante forma d’amore, che spesso dimentichiamo di coltivare, è l’amore per noi stesse.
Spesso mi sento domandare dalle mie pazienti: “E come dovrei agire con amore nei miei confronti? Come si fa?”.

Imparare ad amarsi, infondo, significa innanzitutto imparare ad amare.

Cosa fai quando ami?

1)Ascolti con interesse la persona che ti parla.
2)Perdoni un errore e cerchi di comprenderne le ragioni.
3)Trascorri del tempo con questa persona e vuoi conoscerla, capirla.
4)Rispetti le sue idee, accetti i suoi punti di vista anche se non condividi tutto.

Queste sono solo alcune idee, alcuni gesti che compiamo normalmente quando proviamo amore verso qualcuno.
La difficoltà è capire come rivolgerli verso noi stessi.

A)Resta in silenzio con te, ascoltati

Questa è una delle cose più semplici, più importanti e più temute da fare.

Prenditi cura di te, semplicemente ascoltando chi sei.
Scegli un posto adatto, in cui nessuno ti possa disturbare, elimina ogni distrazione, non pensare ai problemi che devi risolvere e resta li, da sola, con te.

Immagina di voler conoscere una persona che ti piace, cosa fai?
La incontri sempre e solo in presenza di altri?
Sicuramente uscirai con questa persona, da soli.

Non starete davanti alle televisione, ma parlerete, senza distrazioni.

Infondo, se ci pensi bene, tu potresti essere la persona, con cui trascorri meno tempo di qualità.

Quindi segui queste semplici indicazioni:
-Prendi appuntamento fisso ogni giorno con te e stessa.
-Fa che questo appuntamento non preveda ospiti.
-L’appuntamento deve essere qualcosa di intimo, scegli un posto adatto e comodo.
-Elimina musica, televisione, cellulare o altre distrazioni.


A me, ad esempio, piace passeggiare da sola nella natura, osservare i colori e i profumi degli alberi e delle foglie, ascoltare il rumore del vento

L’importante è che ci sia soltanto tu.

Niente distrazioni, niente fretta, non farti prendere da quello che farai dopo.
Devi semplicemente osservarti, ascoltare e rilassare la mente

B)Come essere se stessi: accetta i tuoi errori

Questo è un punto cruciale, forse non facile a pensarci bene.
Capire come essere se stessi e amarsi, significa accettare i propri errori, e per farlo è necessario capire bene come guardare ai tuoi errori.

Scrivi su un foglio gli ultimi errori che hai commesso, soprattutto quelli meno importanti.
Per ognuno scrivi i motivi per cui hai agito, o non agito, in quel modo.
Scrivi poi cosa ti ha spinto a fare queste scelte, cosa credevi, in cosa speravi, cosa temevi.
Infine scrivi quello che puoi fare per rimediare a quell’errore.

I primi punti ti servono a comprenderti meglio.
Spesso non riconosciamo le ragioni che ci spingo ad agire.

L’ultimo, invece, serve a fare qualcosa, anche di indiretto o parziale, per rimediare all’errore.
Se invece non puoi fare nulla, puoi cercare almeno di fare tesoro dell’esperienza.

Scrivi quindi cosa ti ha insegnato quell’errore:

Cosa hai imparato da questo errore?
Come cambia il modo in cui agirai in futuro, in una situazione simile?
Cosa potresti fare perché questa tua esperienza sia utile agli altri (insegnarla, condividerla, raccontarla)?
Come puoi essere sicuro, o sicura, che non ripeterai lo stesso terrore?


Rispondere a queste domande  diventerà una traccia a cui puoi accedere quando ti serve.

 

C)Come amare se stessi: conosci i tuoi punti di forza

La persona che ti conosce meglio sei tu.
Forse non sempre te ne rendi conto, ma questa è la verità.
Tuttavia puoi sempre migliorarti e diventare più consapevole del tuo rapporto personale.
Prova a seguire queste piccole indicazioni

Scrivi un tuo successo: dal più piccolo successo quotidiano alla laurea, una promozione, un trionfo sportivo.
Scrivi l’esperienza umana più bella che hai fatto.
Scrivi una tua giornata tipo, una di quelle assolutamente di routine.

Quando scrivi un successo pensa alle qualità che te lo hanno fatto raggiungere.
Non per sentirti migliore, ma per comprendere che sono una parte di te, che spesso viene dimenticata.

Quando scrivi un’esperienza umana toccante, osserva i valori umani che hai messo in campo, la capacità di comprensione e intesa.
Anche queste sono qualità che possiedi, sebbene spesso siano sottovalutate.

Quando poi scrivi la tua giornata tipo, osserva qualità, pregi o difetti, il modo in cui fai ogni cosa, l’atteggiamento, l’importanza del tuo lavoro o dei tuoi gesti.
Tutte quelle cose che sembrano ovvie o banali, sono una parte ricca di te.

Questo è un modo semplice per imparare a conoscerti meglio e a rispettare chi sei.

Amare se stessi è uno dei punti fondamentali per vivere al meglio la vita. Senza accettarci per quello che siamo, rispettarci ed essere consapevoli delle nostre potenzialità non potremo mai vivere come vogliamo, rischiando di farci sopraffare dagli altri.

Da oggi allora impariamo ad amarci!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.