I fibromi possono essere causati dalla somatizzazione di alcuni pensieri?

Marzia è molto giovane ed ha  un fibroma di 7cm. Ha deciso di affrontare il suo fibroma, oltre che dal punto di vista chirurgico, anche da quello psicologico, perchè ha letto che i fibromi possono anche essere causati dalla somatizzazione di alcuni stati d’animo e pensieri.

Mi ha scritto per chiedere se c’è qualcuna di voi che, dopo aver scoperto di avere un fibroma, ha intrapreso un percorso psicologico e se qualcuna può consigliarle uno specialista o una struttura specifica.

Ciao!
Ho 28 anni e ho scoperto a dicembre di avere un fibroma uterino intramurale di 7cm, che negli ultimi 2 mesi è cresciuto di un altro centimetro!!

Vivo a Bologna e oltre alle varie visite ospedaliere (in cui mi consigliano di togliere il fibroma chirurgicamente) vorrei fare un percorso con sedute di psicoterapia. Io tendo a somatizzare stati d’animo e pensieri, e ho letto su più fonti che i fibromi sono anche il risultato di una somatizzazione.

Vi scrivo quindi per sapere se qualcuna di voi ha già fatto un percorso simile e possa darmi dei consigli su quale specialista o struttura contattare. Non penso sia il modo di far sparire un fibroma, ma corpo e mente sono connessi e vorrei andare alla radice per capire meglio cosa mi sta comunicando il mio corpo. Grazie!

Io le ho ricordato che per tutte le amiche del blog è prevista una consulenza psicologica gratuita di mezz’ora con la psicologa del blog, la dottoressa Simona Tomasi Cont. Chi lo desidera può usufruirne fin da subito e poi decidere di intraprendere una terapia con lei, ad una tariffa convenzionata, o semplicemente ricavarne qualche buon consiglio.
In bocca al lupo Marzia!