Liliana in cerca di consigli: togliere l’utero o no?

Liliana combatte un fibroma di 6cm che le causa un ciclo molto abbondante. Ha contattato il dottor Muratore ma pare che le visite siano bloccate fino al 15 giugno. Vorrebbe quindi contattare il dottor Camanni, e intanto raccogliere pareri ed esperienze di donne che vivono una situazione simile alla sua..

Oggi ho terminato la lettura del libro, Maledetto Fibroma….che ventata di speranza.

È iniziato tutto 1 anno fa…perdite da due mesi, poi diventate più abbondanti, forse cistite, insomma avevo un peso misto bruciore nel basso ventre, emorroidi e infine blocco della vescica.. dopo una giornata a bere parto per il pronto soccorso. Ricoverata in ginecologia, mi viene diagnosticato vescica dilatata, mioma IM/SS di mm 45. Mi consigliano subito di togliere utero e ovaie, inoltre ferro e ferritina bassi.

Dopo 2 giorni biopsia, per sospetto tumore.. Esito negativo. 3 mesi Esmya. Ripartenza dopo alcuni mesi del ciclo, abbondante e ultimamente scarso ma continuo. Visita da un nuovo ginecologo fibroma diventato di 6 cm. Mi consiglia togliere tutto tanto a 54 anni che ne faccio ancora dell’utero (così mi viene detto.)
Mi sapete consigliare..Vorrei provare a contattare il Dott. Camanni.

 

Federica che vorrebbe venire a Torino a incontrare il dr Camanni

Federica ha 42 anni, vive in Sardegna e mi ha scritto perchè vorrebbe incontrare il dr Camanni qui a Torino per sottoporgli la sua situazione

 

Salve, ho appena scoperto di avere un fibroma di 9cm, scrivo dalla Sardegna, vorrei fissare un appuntamento con il dottor Camanni a Torino, potreste farmi avere un contatto per prenotare?

Ho 42 anni e ho scoperto il fibroma (9 cm, parete posteriore) come reperto occasionale di una RM lombare eseguita per altri motivi.

Non ha mai dato segni di sé a parte qualche modifica del ciclo che però è sempre stata tollerabile.

Ho una diagnosi di vestibolite per cui le visite ginecologiche sono sempre un dramma e ho letto sul tuo sito che il dr Camanni, a parte l’indiscussa esperienza in questo campo, ha visitato altre pazienti con il mio stesso problema che si sono trovate molto bene anche dal punto di vista “umano”.
Questo per me è un aspetto fondamentale perciò, considerato che avrei un appoggio a Torino, pensavo di rivolgermi a lui.

Ho spulciato bene tutto il sito, ho preso in considerazione le altre opzioni, ma, considerate dimensioni e sede, credo che rivolgermi a lui sia la scelta migliore… In ogni caso qualunque consiglio è ben accetto!

Per ora provo a prenotare… Con la situazione che si sta venendo a creare in questi giorni non so quando riuscirò a fare la visita anche perché non so se la lista d’attesa sia lunga ma ti aggiorno!

Ho confermato a Federica che ripongo massima fiducia nel dr Camanni e che sono certa potrà aiutarla e, soprattutto, trattare la sua situazione con la massima empatia. Le ho lasciato i contatti del dottore e lei lo contatterà a breve. Lo studio in questi giorni non è aperto e purtroppo la lista di attesa era già lunga prima, in ogni caso sono sicura che Federica riuscirà ad incontrarlo.

Un grosso in bocca al lupo cara Federica, aspettiamo tue notizie!

Pamela ha un fibroma che per il momento non è da rimuovere

Pamela abita a Chivasso, in provincia di Torino (siamo vicine!) e mi ha sctitto la prima volta mesi fa per raccontarmi dei suoi fibromi e per chiedermi il nominativo di qualche ginecologo di fiducia. Visto che non è distante da lei le ho consigliato di rivolgersi al dr Camanni.

Ciao sono Pamela ho 44 anni ……..l’anno scorso a luglio durante una visita di controllo dal ginecologo per controllare il mio fibroadenoma al seno ……..mi scopre anche un fibroma uterino di circa 3 cm……in effetti avevo ultimamente un ciclo più abbondante……..ma il giorno più critico era il secondo……..e nulla che un assorbente cambiato un po’ più spesso non potesse contenere
Il ginecologo decide di darmi la pillola per tenere sotto controllo il flusso e mi dice che lo rincontrolleremo dopo 6 mesi.
Anche perché nel frattempo il fibroadenoma al seno era cresciuto ed era da operare.

A fine settembre mi opera al seno …….va tutto bene istologico negativo e io prendo un po’ di respiro.
A fine ottobre comincio a prendere la pillola e effettivamente il ciclo si regolarizza.
Passiamo un inverno un po’ turbolento con mia mamma che non sta bene che viene ricoverata diverse volte e io che come figlia unica comincio a correre.
A maggio finalmente con il suo ultimo controllo abbiamo un po’ di pace e allora decido che è il momento di controllare il mio fibroma.
Vado al controllo e il ginecologo mi dice che il fibroma è quasi raddoppiato in 1 anno ora circa 5.6 cm………lo vedo preoccupato…..mi prescrive risonanza magnetica con contrasto e prelievo per marcatori tumorali.
Inutile dire che da allora non riesco a pensare ad altro……..ho molta paura.
La risonanza è fissata per 8 luglio e il prelievo lo farò la prossima settimana perché ho troppo paura.
Ho comprato il libro è l’ho letto in un giorno…..cerco di stare tranquilla ma mi è difficile.

– – –

Ciao Eleonora scusami se ti aggiorno con ritardo…..volevo solo dirti che sono andata dal dottor Camanni il 20 settembre.
Mi ha visitato e confermato che per adesso il mio fibroma pur essendo grossino non è da togliere.
Mi ha altresì informato che se volevo potevo sospendere la pillola che non andava ad agire sulle dimensioni del fibroma ma sul ciclo.
Così lo scorso mese l’ho sospesa e ahimè questo mese devo dire che veramente abbondante
Vedrò come va il prossimo mese e poi deciderò.

In attesa di nuovi aggiornamenti da parte di Pamela le mando un grosso in bocca al lupo!