Solo certe sere

Certe sere poi, è proprio difficile.
È per il maledetto fibroma e per quell’insopportabile pensiero che possa davvero accadere che, allora, sia proprio un sarcoma.

È per le incomprensioni, che capitano anche tra le persone migliori del mondo, ma non per questo fanno meno male.

È perché gli ormoni, o la luna, i pianeti o chissà che ci mettono lo zampino e tutto sembra più nero.

È per le lacrime facili di certi momenti. Quelli in cui anche un’unghia rotta è la dimostrazione che tutto stà andando storto.

È, chissà, forse soprattutto, per un’amica che mi manca tanto, che per me non ha tempo, dato che ora la mia priorità è Giorgia ed il mio tempo libero va sempre programmato e organizzato e, spesso, limitato.

È per la vita che cambia, così in fretta, ed a volte sembra davvero sfuggire tra le dita, in un soffio di vento.

È perché, anche se circondata da amici e familiari, capita certe sere di sentirsi un po’ sole.