Il fibroma di Mimma e i problemi con Esmya

Care Fibroma Fighters,
avete vissuto o state vivendo una situazione simile?

Mimma ha scoperto di avere un fibroma di 5 centimetri solo qualche mese fa, durante un semplice controllo.
La sua ginecologa le aveva prescritto Esmya per almeno tre mesi.

Terminato il periodo di cura, Mimma aveva ricevuto buone notizie:
il fibroma misurava 1 cm in meno! Il suo ciclo, invece, dopo un mese dalla fine dell’ultimo blister di Esmya, era più abbondante del solito.

Ma a tre giorni dalla fine del ciclo, durante l’ennesima visita ginecologica, ecco le cattive notizie: il maledetto fibroma era cresciuto. Di nuovo.

Oggi Mimma, che sta valutando il da farsi, non riesce a capire l’origine delle sue perdite scure.
Non sa se si tratta della ripresa della funzione ovarica, come lei stessa scrive, o se dipenda da altro.

Per questo motivo chiediamo un parere o un consiglio a tutte coloro che hanno avuto un problema simile.

Siamo certe che Mimma vincerà la sua battaglia contro il “maledetto” e tornerà a stare bene.
L’abbracciamo forte in attesa del suo lieto fine!

Finalmente ho energia per tutto!

Sabato scorso sono stata in piscina. In un bellissimo parco acquatico con scivoli e piscina ad onde ed anche un’aprrezzatissima area spa con idromassaggio, bagno turco, cascata cervicale, ecc. per la precisione.

Non mi è sembrato vero di potermene stare tranquilla in costume senza l’ansia che ad un certo punto potesse accadere qualcosa di non previsto, come un’improvvisa perdita di sangue o peggio una vera e propria emoraggia. Ho fatto le scale mille volte per accedere agli scivoli senza temere i soliti crampi alla pancia, senza fitte lancinanti, senza sentirmi subito senza fiato. E’ stato incredibile, un’esperienza “normale”, senza sorprese, come non accadeva da tempo.

Ogni tanto, anzi spesso, mi veniva da controllarmi il costume o il telo o l’accappatoio .. ma era sempre tutto candido! Nessuna gocciolina di sangue, nessun minaccioso segno premonitore ..

Credemi, non mi sembrava vero. Non mi pareva potesse sul serio essere la mia vita. La mia esperienza.

E’ stata una giornata molto bella che si è conclusa con un’ottima cenetta, il mio travestimento da Fata Madrina e i regali e gli scherzi organizzati per mia sorella.

E’ meraviglioso stare bene!

La mattina vado in ufficio. Ci sono un po’ di attività da organizzare e certe stanze sono ancora da sistemare e alcuni mobili e oggetti non hanno ancora trovato la loro nuova collocazione. E venerdì prossimo riprenderò anche a tenere i miei corsi di formazione.

E poi di pomeriggio, a casa, c’è ancora di più da fare! Ed io ora ho energie per tutto! Lavoro, riordino, scrivo, gioco con Giorgia, cucino, mi occupo della casa e mi viene anche voglia di uscire!

Avevo dimenticato che la vita senza maledetto fibroma era così!