Miriam appena operata dal dr. Camanni

fioriUn augurio, con tutto il cuore, a Miriam, che spero tanto perdoni la mia distrazione di questi giorni.

Miriam è stata operata l’altro ieri, il 27 gennaio, dal dr. Camanni, che le ha rimosso un fibroma che le causava gonfiori addominali, compressione della vescica e dolori alla schiena.

Miriam è stata operata con anestesia spinale all’ospedale Gradenigo di Torino e io le avevo promesso che sarei andata a trovarla ma martedì invece la cosa mi è proprio passata di mente! Purtroppo ho passato la giornata in ospedale (in un altro ospedale) perchè ho uno zio che stà molto molto male.

Mi sarebbe però davvero piaciuto incontrare Miriam, con la quale sono in contatto da maggio scorso.

Spero tanto che Miriam perdoni la mia distrazione e che sia possibile incontrarci quando tornerà a Torino per la visita di controllo (ciò mi ricorda anche che io alla fine la visita di controllo non l’ho ancora fatta..).

Intanto non posso che augurarle di rimettersi in fretta e di scordare al più presto le sue disavventure con il maledetto. Buona convalescenza cara Miriam!

 

 

 

 

Ma che bel sogno!

Questa mattina mi sono svegliata di ottimo umore, con il sole che filtrava dalle persiane e la nuova allegrissima suoneria del bighi, perchè ho fatto un sogno bellissimo, che mi ha lasciato una sensazione di serenità e benessere.

Ho sognato di essere ricoverata in ospedale per rimuovere il Maledetto Fibroma con un intervento in laparoscopia. Incontravo un medico meraviglioso che mi faceva parlare con una ragazza carinissima che aveva appena subito l’intervento (sarà Valeria del commento all’articolo su Donna Moderna?) e che consentiva a mia mamma e al bighi di accompagnarmi in sala operatoria.

Lì subivo l’intervento in anestesia locale e il medico mi parlava per tutto il tempo, tranquillizzandomi.

Quindi venivo riaccompagnata nella mia stanza dove mi aspettavano un mucchio di persone, compresa una mia compagna delle medie mai più sentita con la quale avevo stretto una bella amicizia.

Non avevo nessun tipo di dolore e mi sentivo felice e leggerissima.

Che bel sogno .. e come sarebbe bello se potesse davvero andare così! Sarebbe splndido incontrare un medico gentile, in grado di rassicurarmi e disposto a parlarmi almeno un pochino prima di aprire in due la mia pancia. Io dottori così non ne ho ancora incontrati..

Quasi quasi ne approfitto e lancio un appello: ehi voi … medici, chirurghi, ginecologi .. di rinomata fama e sconosciuti, giovani e vecchi, vicini e lontani .. qualcuno di voi è disposto a trattare la mia situazione con un briciolo di umanità? Qualcuno di voi potrebbe prendere a cuore il mio importantissimo utero e trattarlo con rispetto? Qualcuno è in grado di capire che basterebbe un po’ d’amore per rendere tutto più facile? C’è qualcuno disponibile?? Perchè io sono qua, alla ricerca di un medico che svolga ancora il suo lavoro con passione e con calore …