H-Open Weekend Ginecologia: servizi gratuiti in molti ospedali italiani

Dal 6 al 9 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, in molti ospedali italiani troverete l’H-Open Weekend di Ginecologia: un fine settimana dedicato alla prevenzione e alla cura di tutte le patologie in ambito ginecologico in tutte le fasce di età della donna.

L’iniziativa è stata lanciata dalla Fondazione Onda, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere.

All’H-Open Weekend Ginecologia hanno aderito oltre 200 ospedali con i Bollini Rosa. I Bollini Rosa sono un riconoscimento che la Fondazione Onda conferisce agli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili.

Negli ospedali aderenti sarà possibile accedere a servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione femminile (consulenze e colloqui, esami strumentali, conferenze, info point e distribuzione di materiali informativi). Sul sito www.bollinirosa.it trovate l’elenco degli ospedali che partecipano all’iniziativa e l’elenco dei servizi offerti con indicazioni di date, orari e modalità di prenotazione.

L’obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare le donne sulle problematiche ginecologiche che caratterizzano le diverse fasi della vita femminile, in particolare il periodo della menopausa in cui avvengono profonde modificazioni non solo fisiche ma anche psico-emotive.

Mi pare un’iniziativa davvero interessante e credo che dovremmo approfittarne e partecipare!

Open Day dedicato alla Ginecologia con focus Fibromi uterini

Forse molte di voi lo sanno già  (io l’ho scoperto per caso grazie alla segnalazione di un’amica), comunque ci tenevo a segnalarvi un evento organizzato da Onda, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna. In occasione della Festa della Donna, Onda ha coinvolto gli ospedali certificati “Bollino Rosa” affinchè offrissero servizi diagnostici e/o informativi alla popolazione femminile.

In particolare questi ospedali offriranno l’8 marzo consulenze, esami, conferenze, materiali informativi, ecc. a tema fibromi uterini.

Leggo sul sito di Onda che i fibromi sono  “una delle patologie ginecologiche benigne più diffuse, con una stima di circa 3 milioni di donne nel nostro Paese. In circa la metà dei casi i fibromi uterini sono asintomatici mentre per il restante 50% sono responsabili di manifestazioni anche importanti che incidono negativamente sulla qualità della vita delle donne” e noi, ahimè, lo sappiamo bene.

 

Gli ospedali con Bollino Rosa sono 200 strutture ospedaliere italiane che Onda definisce “vicini alle donne”, cioè che offrono percorsi diagnostico-terapeutici dedicati alle patologie femminili riservando particolare cura alla centralità della paziente (ma riguardo quest’ultimo punto mi riservo di esprimere le mie considerazioni in un altro post, dedicato a questo argomento).

Ogni ospedale ha scelto in base alla propria disponibilità se aderire all’iniziativa e quali servizi offrire. Il Sant’Anna ad esempio, un grosso ospedale di Torino, offre un incontro aperto con possibilità di fare delle domande agli esperti.

Mi stò chiedendo quanto possa essere interessante questo evento e se sia magari il caso di farci un salto. Ho un po’ il timore che in realtà sia solo tanto fumo e poco arrosto .. comunque sia cercherò di trovare il tempo domani di telefonare alla segreteria dell’Ospedale Sant’Anna per avere qualche dettaglio in più. Per ora ho parlato solo con la Responsabile Eventi di Onda, che è stata molto gentile ed ha risposto a tutte le mie domande, ma che però non disponeva di informazioni riguardo gli eventi specifici organizzati da ogni singolo ospedale.

In ogni caso io vi consiglierei di approfittare di questa bella iniziativa, informandovi riguardo le proposte degli ospedali delle vostre città. Ho visto che sono previsti eventi un po’ in tutta Italia e magari questa potrebbe, chissà, rivelarsi l’occasione buona per trovare quella risposta, o quello specialista, che state cercando.

Se avete notizie aggiuntive in merito o se avete modo di approfondire la cosa scrivetelo nei commenti!