Il post operatorio di una laparotomia per la rimozione di fibromi

Mi ripromettevo da tanto di affrontare questo tema, ed è davvero arrivato il momento di farlo. Me lo avete chiesto così in tante che non si può proprio rimandare!

Cosa succede dopo un intervento per la rimozione di fibromi in laparotomia? Quanto tempo ci vuole per riprendersi completamente? Quando si può tornare a camminare veloce, a correre, a fare sport? Ed ad alzare pesi? A cucinare? A svolgere faccende domestiche? A guidare? A cucinare? A fare sesso?

Quando si sgonfia la pancia? Quando guarisce la ferita? E se un punto sanguina?

E la pancerina, è meglio metterla oppure no? E sotto la doccia dopo quanto si può bagnare la ferita?

Sarebbe bello, come mi avete chiesto, se fosse un medico a rispondere a tutte queste domande. Prometto che proverò ad organizzarmi per avere indicazioni ufficiali, e invito tutti i medici che leggono ad aggiungere il loro preziosissimo contributo!

Intanto però possiamo raccogliere qua sotto tutte le vostre esperienze, i vostri commenti e i vostri consigli in merito, in modo che questo articolo rimanga di riferimento per tutte le donne che si sottopongono a laparotomia per la rimozione dei fibromi e si chiedono dopo quando tutto tornerà ad essere “normale” (o anzi, ci si augura, meglio di prima).

Com’è stato il vostro post operatorio dopo la laparotomia?

(Lasciamo a parte solo il discorso sulle aderenze, su eventuali pomate, sieri, massaggi, ecc. perchè vorrei raccogliere tutte queste informazioni in un altro post).