Daniela in lista per isterectomia e asportazione delle ovaie

Daniela ha 49 anni, ha un fibroma di 8-9 cm ed al momento è in lista per una isterectomia ma non è molto convinta della decisione presa.

Daniela ha due figli già grandi, nati con il cesareo, e tra i due parti ha anche avuto due aborti. Ha scoperto il suo maldetto fibroma 5 anni fa, durante un controllo che aveva effettuato a causa di mestruazioni troppo abbondanti e perdite tra un ciclo e l’altro. Il suo è un fibroma posteriore sottosieroso-intramurale che deforma la cavità uterina e che quando è stato scoperto misurava circa 4 cm.

Quandoha scoperto di avere un fibroma, Daniela ha deciso di ignorarlo e di trovare piuttosto un modo per gestire il ciclo mestruale. Ha così iniziato a prendere la pillola anticoncezionale Cerazette, che dopo 5 o 6 mesi di adattamento di è rivelata efficace nel controllo delle mstruazioni.
Due anni fa Daniela ha avuto anche un problema ai linfonodi, che le si sono gonfiati a causa della sua carenza di ferro, e sha dovuto effettuare delle flebo. Poi, con l’utilizzo di Cerazette, è riuscita a risolvere anche il problema dell’anemia.
Si è inoltre sottoposta ad ago aspirato alla tiroide per dei nodi e in tale occasione ha incontrato parecchie signore che lamentavano esattamente gli stessi suoi disturbi: Daniela ha così scoperto che le donne che soffrono di fibromi uterini spesso hanno anche problemi alla tiroide, proprio a causa degli ormoni.

Nel tempo il fibroma di Daniela è cresciuto ed oggi le crea non pochi problemi. Primo tra tutti il gonfiore addominale che fa si che la pancia prema sulla sciatica fino a bloccare i normali movimenti.

Già in passato i medici avevano consigliato a Daniela di sottoporsi ad isterectomia. Ad oggi tale intervento dovrebbe prevedere per Daniela anche l’asportazione delle ovaie e dovrebbe avvenire in laparatomia. La laparoscopia non sarebbe infatti possibile perchè i precedenti cesarei hanno provocato molte aderenze (le aderenze addominali sono zone di tessuto che si formano tra i tessuti e gli organi delladdome.  Le aderenze in pratica fanno incollare i tessuti e gli organi tra loro e impediscono a questi ultimi di “scivolare” con facilità seguendo i movimenti del corpo).
Daniela non è convinta di sottoporsi a isterectomia. Se non fosse per i problemi causati alla sciatica, infatti, aspetterebbe di risolvere con la menopausa.
Ha provato ad informarsi su Esmya però i chimici che ha consultato le hanno sconsigliato di tulizzarla perchè si tratta di un trattamento di elevate quantità di ormoni e non si conoscono ancora tutti gli effetti collaterali che questo potrebbe provocare.
Daniela mi ha scritto per sapere se qualche lettrice del blog ha risolto in qualche modo il problema del gonfiore addominale e se l’intervento chirurgico è davvero l’unica alternatica possibile. Io le ho consigliato di informarsi riguardo gli ultrasuoni focalizzati e lei ha contattato l’équipe della Dott. ssa Ticca, all’Ospedale Niguarda di Milano.
Daniela effettuerà quindi una visita privata al costo di €150

Speriamo in bene cara Daniela! Grazie di cuore per aver condiviso la tua storia .. aspetto con ansia tue buone notizie!