Mirella combatte mestruazioni emorragiche e valuta l’isteroscopia


Mirella ha 34 anni, è originaria di Agrigento ma vive a Palermo e da poco ha scoperto di avere un fibroma.

Salve, sono Mirella, ho 34 anni e ho scoperto da poco di avere un fibroma.

Nel marzo 2015 ho avuto un episodio di mestruazioni emorragiche terminate dopo 2 settimane grazie all’assunzione del tranex. Il medico di famiglia mi disse di aspettare le mestruazioni successive per valutare eventuali controlli da fare ma siccome era tornato tutto nella normalità secondo il medico quel ciclo emorragico si trattava di un caso isolato dovuto allo stress, difatti ho avuto il ciclo regolare fino a giugno del 2018 quando una domenica pomeriggio la mia vita ha iniziato a cambiare: durante la giornata avevo le tipiche perdite che segnano l’inizio delle mestruazioni e dovendo andare in gelateria con amici avevo indossato un assorbente per stare tranquilla, mentre ero seduta avverto una forte scarica emorragica, avevo sporcato tutto, mortificata mi cambio l’assorbente e ritorno a casa, saranno passati una ventina di minuti ed ho nuovamente necessità di cambiarmi, neanche gli assorbenti notte riescono a contenere quel flusso abbondante e iniziò a sperare che il ciclo finisca, dopo 18 giorni la dottoressa mi prescrive il tranex, “Gioia mia sei stressata” mi disse, e ci credo dopo venti giorni da incubo, niente palestra, niente passeggiate, niente uscite con gli amici.

Il tranex fa effetto e dovendo ridurre lo stress vado una settimana al mare, sembra andare tutto bene ma allo scadere della settimana ricomincia l’emorragia, devo cambiarmi ogni 5 minuti, non posso allontanarmi da casa. Decido di contattare la ginecologa, essendo ancora vergine non può farmi una visita interna e per l’ecografia dobbiamo aspettare la fine del ciclo, mi aumenta il dosaggio del tranex e ciò nonostante il ciclo sembra terminare dopo 20 gg, faccio subito l’ecografia e la ginecologa mi comunica la presenza di un fibroma di 3 cm, da controllare fra un anno, o in caso di gravidanza e mi rassicura più volte del fatto che le emorragie non sono causate dal fibroma ma dallo stress, sarà vero? Esco dallo studio e comincio a perdere sangue, stavolta il tranex è impotente e convivo con perdite di sangue tutti i giorni… Ho la sensazione che la mia ginecologa stia sottovalutando la situazione. Mi consigliate di cambiare ginecologa o pensate che la sua diagnosi vada bene? Scusate se mi sono dilungata.

Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

Io ho consigliato a Mirella di sentire senz’altro il parere di un altro ginecologo perchè non mi pare una buona idea aspettare che la situazione si aggravi (anche se potrebbe anche non accadere) per poi affrontarla con urgenza.

Il fibroma di Mirella è piccolo perciò magari potrebber farselo rimuovere in isteroscopia operativa, senza tagli nè dolore. Mirella si informerà riguardo questa possibilità .. intanto sembra che le perdite siano cessate e che il ciclo sia tornato regolare.

Rimane però sempre la questione dell’anemia. In attesa di aggiornamenti mando a Mirella un grossissimo in bocca al lupo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.