Buoni propositi


In realtà avrei voluto augurarvi un buon anno in maniera un po’ più profonda, e non solo raccontandovi dei ritardi del mio ciclo e della febbre della mia piccola.

Io inizio l’anno con una nuova importante consapevolezza, che non ho avuto il coraggio di esporre agli amici con i quali abbiamo accolto l’anno ieri sera, ma che racconto con piacere a voi, che mi capite più di chiunque altro.

Ogni tanto è necessario mettere qualche punto.
Anche se è doloroso, e per me è particolarmente difficile, anche solo per la mera sopravvivenza devo impormi di chiudere qualche porta e di accantonare alcune brutte emozioni in una scatola da non riaprire.

Ultimamente leggo spesso frasi e pensieri sul fatto che un passato troppo presente non lascia spazio al futuro e oggi stesso su Facebook qualcuno aveva postato che se si guarda indietro non è possibile guardare avanti.

E così non posso più tirarmi indietro. Ecco il mio proposito per il 2015.
Devo lasciare nel passato ciò che è stato. Devo lasciare le delusioni, le brutte esperienze e, soprattutto, le persone che mi hanno fatta stare male.
Devo, assolutamente, smettere di inseguire un’amica che tale (e più ovvio di così non potrebbe essere) non è e imparare a non star male se per qualcuno non è più importante come prima la mia presenza.

Devo accettare l’evolversi delle cose e il cambiamento delle persone.
Devo guardare solo avanti. E ce la farò, perché di cose meravigliose davanti a me ne ho un sacco.
Restate con me, ho bisogno di voi!


7 thoughts on “Buoni propositi

  1. Ciao Ele
    cerca di ricordare tutte le cose belle del passato e allontana i ricordi e le persone che ti hanno fatto soffrire certo non e’ facile ma ti assicuro si vive meglio io sono sempre dell’idea che le persone care appartengono sempre alla cerchia stretta dei famigliari (mamma papa’ sorelle fratelli marito figli) loro anche se spesso magari non lo sanno dimostrare non ci abbandoneranno mai nel bene e nel male gli amici a volte sono delle bandierine.Di sicuro noi non ti lasciamo sola tu fai tantissimo per tutte noi ed è bello avere qualcuno con cui poter condividere i propri dubbi paure e dai magari ogni tanto qualche risata o battuta ci sta la vita è bella bisogna essere positive .
    un’abbraccio bella vedrai che il 2015 sara’ fantastico
    baci
    miky

  2. Tu hai bisogno di noi ma noi abbiamo bisogno di te. Anche io come te ho il proposito di di cercare di allontanare che mi fa del male, anche se molto difficile, ma dobbiamo prima rispettare noi stesse.
    ……e che sia un 2015 pieno di coraggio.
    miriam

  3. Ciao Ele,
    qualche anno fa, con una mia carissima amica ho avuto una rottura di rapporto; con sofferenza sono andata avanti incontrando nuove persone che mi hanno dato molto. Di recente l’ho rincontrata e c’è stato un riavvicinamento come se non fosse successo nulla… Riguardandomi alle spalle, io e questa mia amica avevamo condiviso tante cose belle e forse la vita ha voluto che ci separassimo perchè ad un certo punto il nostro percorso di crescita era terminato ed era tempo per altre nuove esperienze…sta di fatto che la vita ci ha fatto rincontrare e i bei ricordi passati e il grande affetto che ci hanno legato in qualche modo sottoterrate dalle nostre tensioni, incomprensioni che poi con il tempo, la lontananza e le nuove esperienze sono state spazzate via.
    Credo che sia importante fare pace con il passato, prima poi le cose belle tornano indietro con nuove basi, ma è altrettanto importante andare avanti perchè tante altre persone aspettano di conoscerti e crescere con te. Come vedi la vita ti ha portato a noi e noi da te…e chissà quant’altro avrai.
    Di recente ho letto un libro “Puoi guarire il tuo cuore” di Louise L.Hay,sostenitrice del pensiero positivo, l’autrice affronta l’argomento di qualsiasi tipo di perdita, come una fine di una relazione d’amore, di amicizia o un lutto con delle riflessioni profonde, dal mio punto di vista l’ho trovato interessante.

    1. Sagge parole cara Maddy! Visto che hai vissuto un’esperienza simile alla mia penso tu possa capire bene come mi sento… Delusa, tradita, illusa..
      E poi io di carattere molta fatica, in generale, a lasciare andare il passato, perciò ora questa rottura per me è diventata un dramma. Però mi sono imposta di guardare avanti, come tu giustamente scrivi, e ora mi compro anche il libro che mi hai consigliato! Un abbraccio forte! (PS ma lo sai che forse forse torno a Roma per un lavoro?? Speriamo!!!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...