Loredana che combatte i suoi fibromi curando la sua anima


Loredana ha 45 anni, abita a Bari e combatte due fibromi uterini che misurano 7cm e 5cm. Il suo ginecologo le ha consigliato di sottoporsi ad intervento chirurgico ma lei è alla ricerca di terapia alternative. Ha letto sul mio blog l’intervista alla dottoressa Oberto e mi ha scritto perchè desiderava mettersi in contatto con lei.

Pubblico volentieri la sua storia, perchè sono certa che sarà “d’ispirazione” per molte di voi. Loredana è inoltre a disposizione di tutte quelle che, come lei, pensano che la malattia (il fibroma nello specifico) altro non sia che un disagio dell’anima e hanno voglia di arrivare alla radice del problema ..
Come ti ho già anticipato ho due fibromi che, in base all’ultima visita dal ginecologo, misurano 7 cm e l’altro 5 cm.
Considera che sono in me da quasi dieci anni e non sono mai stata propensa a toglierli anche perché, fino all’anno scorso sono cresciuti di pochi millimetri.
Il ginecologo quando ha visto, tramite ecografia, che da 4 cm circa sono aumentati, mi ha detto drasticamente di toglierli con intervento chirurgico e non mi garantiva affatto che mi avrebbe lasciato l’utero.
Già da alcuni mesi ero venuta a conoscenza di metodi alternativi,  senza bisturi, per risolvere il problema, fra i tanti l’ embolizzazione.
Ho proposto questa tecnica al ginecologo e sinceramente l’ho visto scettico e forse poco al corrente (come tutti del resto).
Dato che sono una persona molto determinata nella vita, ho capiro che dovevo procedere “questo viaggio”da sola.
Così, facendo le mie ricerche su internet,  mi sono imbattuta nel tuo blog e devo dirti sinceramente che sono stata felice e mi sono sentita a casa.
Mi ha fatto piacere leggere le storie delle altre ragazze, quasi tutte determinate a preservare la propria femminilità, quella che al contrario i medici considerano come optional.
Inizialmente ero interessata ad approfondire la tecnica dell’ embolizzazione del dott. Lupatelli.
Un giorno ho chiesto un parere a mio marito….è stato lui che mi ha fatto notare la bellissima intervista con la dottoressa Oberto e leggendola mi sono da subito trovata in linea con il suo pensiero.
Devi sapere che da un po’ di anni sto facendo un percorso di vita che considera l’essere umano non solo come corpo fisico ma composto anche da altre componenti tra le quali l’anima e lo spirito. La malattia non è altro che un disagio dell’anima che si manifesta sul corpo fisico.
Pertanto se vogliamo risolvere qualcosa dobbiamo andare alla radice del problema.
Io in realtà stavo cercando una persona come la dottoressa Oberto che qui in Puglia non ho trovato.  Cercavo esattamente qualcuno che mi desse una dritta su vari fronti e non solo materiale.
Grazie al tuo aiuto ho potuto contattare la dottoressa. Effettivamente, come ha scritto anche nell’intervista, non ama la notorietà e lei stessa mi ha pregato di non divulgare i suoi contatti,  anche se sinceramente ciò mi dispiace.
Ora non so come farai a citarla quando scriverai la mia storia.
Comunque ho avuto una lunga conversazione telefonica con lei. Mi ha ribadito, come ha scritto nell’intervista, che molto spesso i fibromi rappresentano mancate gravidanze. Nel mio caso è cosi.
Bisogna curare l’aspetto psicologico del problema, cercando di capirne le motivazioni….non è facile riassumere queste cose che per me sono l’aspetto più importante….più che risolvere l’aspetto fisico del problema.
Mi ha detto inoltre che è molto importante l’alimentazione: cercare di ridurre il più possibile carne, latticini e zuccheri soprattutto la sera. In più mi ha suggerito di curarmi con l’omeopatia.
Sono molto fiduciosa di questo percorso intrapreso e sono sicura che mi porterà a dei risultati.
So che posso contare su di te e su tante ragazze che mi possono dare consigli e questo mi rende più sicura.
Mi metto a disposizione anch’io per altre ragazze che vorrebbero fare un percorso simile perché certe cose meritano di essere condivise. Pertanto possono anche scrivermi privatamente.

Sono proprio contenta che Loredana si sia messa in contatto con la dottoressa Oberto, e sono anche certa (o quasi!) che alla dottoressa non spiacerà essere nuovamente citata sul mio blog, perchè noi abbiamo bisogno di medici come lei!


11 thoughts on “Loredana che combatte i suoi fibromi curando la sua anima

  1. Loredana sei pugliese? Io sono di Lecce, mi farebbe piacere parlare con te. Io dopo una lotta decennale con i fibromi ho optato per l’embolizzazione e finalmente ora sto bene. Se ti fa piacere possiamo sentirci o scriverci.

    1. Ciao Flavia, mi farebbe molto piacere scambiare opinioni ed informazioni con te. Se non dovessi visualizzare il mio indirizzo email puoi chiederlo ad Eleonora così ci scriviamo e contattiamo in privato. A presto.

  2. La spiegazione delle mancate gravidanze è molto interessante. Vi confesso una cosa: io ho rinunciato volontariamente e razionalmente alla maternità. Forse il mio spirito non era daccordo perchè ho un forte istinto materno, ma non ho voluto figli miei. Per paura forse, non so. Temo che il mio spirito dovrà farsene una ragione, e magari parlandone con qualcuno ci capirò qualcosa in più… Loredana se vuoi…

  3. Non so ancora come considerare questo aspetto ma per quanto riguarda il collegamento tra fibromi e mancate gravidanze, beh mi ci ritrovo anch’io. Ho desiderato tanto una seconda gravidanza ma le circostanze non sono state favorevoli. Nella mia famiglia non ci sono stati casi di fibromi uterini, sono sempre stata regolarissima e non mi sono mai spiegata la causa della mia attuale condizione.

  4. Io al riguardo sono abbastanza scettica…ho avuto due gravidanze, desideratissime, avrei anche voluto un terzo figlio, ma, come succede spesso, i bimbi crescono e la voglia di affrontare nuovamente le notti insonni passa di colpo! Io non mi ritrovo in questa teoria, ma avevo letto anche che il fibroma all’utero può simboleggiare una femminilità repressa, tipica di chi si è annullata per dedicarsi agli altri…che ne dite?

  5. Ciao Loredana, ho letto la tua testimonianza e mi ritrovo nell’affermare che bisogna capire da che trauma psicologico nascano i fibromi e quindi curare l’anima e lo spirito. Di recente facendo una ricerca per trovare ginecologhe omeopatiche, ho trovato questo nominativo che per te che sei in Puglia sarà più facile contattare, io sono a Milano.
    Ti lascio il sito http://www.marcellasaponaro.it la d.ssa Saponaro che visita sia a Roma che a Lecce,magaritipuò essere utile.
    ciao buon tutto….
    Caterina

      1. Ciao Loredana,
        sò bene cosa vuol dire questa ricerca di soluzioni! Poi raccontaci la tua esperienza se avrai avuto modo di conoscere la d.ssa.
        Buona fortuna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...