Dr. Pecorini Francesco: chi lo conosce?


Amiche di Roma, conoscete il dr. Pecorini Francesco dell’Umberto I? Vuole saperlo Sara, che dovrà essere operata da lui a breve.

Sara ha, ahimè, un fibroma di 25cm e dovrà sottoporsi a isterectomia presso l’ospedale Umberto I di Roma. Mi ha chiamata per sapere se avevo informazioni sul dr. Pecorini perchè vuole essere sicura di aver scelto un bravo chirurgo.

Io l’ho informata riguardo tutte quelle che possono essere le conseguenze di un’isterectomia, che lei ignorava completamente (ovviamente, perchè nessuno si prende la briga di spiegarci cosa succede “dopo”) e le ho prospettato delle alternative. Lei pensava che un fibroma di 25cm non fosse embolizzabile ma il dr. Lupatelli mi ha confermato che lui potrebbe occuparsene.

Intanto, però, vorrei se possibile raccogliere informazioni sul dr. Pecorini. Qualcuna lo conosce o ha sentito parlare di lui?


2 thoughts on “Dr. Pecorini Francesco: chi lo conosce?

  1. Ciao, io mi sono embolizzata al San Camillo di Roma dal dr Morucci , ospedale pubblico intervento con la sanità pubblica, avevo un fibroma di 16 cm, uno di 12 cm uno di 8 cm e una marea di 3 cm e tutto ha funzionato perfettamente, il mio utero è con me.

  2. Buongiorno! io sono stata in cura dal Professor Pecorini, avevo un fibroma di 13 cm con tutte le conseguenze che conosciamo, lui mi ha operata, l’ha tolto e mi ha lasciato l’utero, 7 giorni in ospedale. L’unico che mi ha rassicurata dicendo che non l’avrebbe tolto. Si è sempre mostrato disponibile anche a distanza, non sono di Roma. L’intervento è stato complicato, ho una cicatrice di 22 cm, ho preso la pillola per un anno e dovrei continuare perchè ne sta crescendo un altro, ma per ora ho smesso, mi stava uccidendo, dovrei riniziare, ma voglio provare l’omeopatia… I primi di Marzo, dopo aver conosciuto Antonella Carzek tramite questo sito, sono andata a conoscere il Dottor Morucci e ne ho parlato anche con Pecorini che non è contrario, ma tira l’acqua al suo mulino. Avessi conosciuto prima l’embolizzazione, l’avrei provata sicuramente prima di sottopormi ad un interventito tanto invasivo. Più di un anno fa, dopo tanti dottori che non sapevano da che parte prendermi anche solo per farmi reggere in piedi a causa della grave anemia, mi era sembrato un successone, aver trovato un dottore disposto a salvarmi l’utero. Sono a disposizione per Paola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...