Laura operata in laparoscopia per un fibroma di 10cm


Laura mi ha scritto per condividere con noi la sua esperienza con i fibromi, che inizia con una diagnosi di infertilità e che ancora non è conclusa. Nonostante ciò, le parole di Laura mi sembrano piene di positività e di riconoscenza, perciò pubblico proprio volentieri la sua storia, ringraziandola tanto.

 

Ciao, mi chiamo Laura e ho 45 anni, i miei problemi iniziano circa 10 anni fa quando purtroppo mi viene fatta una diagnosi di infertilità di secondo grado sine causa.
Purtroppo non riesco a restare incinta e, mio malgrado, devo cominciare il percorso di procreazione medicalmente assistita.
Alla quarta IUI senza risultato decido di abbandonare. Ad un’ecografia successiva (anno 2013) mi scoprono 7 piccoli fibromi, piccolissimi, di poco conto secondo loro che non mi avrebbero dato nessun problema.
Arriviamo a maggio 2015, sono distesa a letto una mattina, il gatto passeggiando mi passa sulla pancia a livello della vescica e sento un fastidio. Avendo la visita di controllo ginecologica annuale fissata fatalità per la settimana dopo, non mi allarmo piu di tanto imputando il fastidio a un’infiammazione alla vescica.
Alla visita ginecologica invece mi viene scoperto un FIBROMA SOTTOSIEROSO SUBMURALE di ben 9 cm, esterno quindi all’utero e posteriore e che quindi schiaccia tutto verso il basso.
Unica strada, l’intervento… Una batosta che non vi dico… non mi aspettavo nulla di tutto cio, in cuor mio che speravo ancora in una gravidanza potete immaginare cosa poteva comportare questa cosa..
La mia ginecologa però non prende neanche in considerazione l’ISTERECTOMIA (cosa che invece il mio medico di base, quando gli ho portato l’ecografia etc, mi ha quasi messo per certa anche con molta naturalezza “ti sfilano l’utero da sotto, non è un grande intervento, ma fatti lasciare le ovaie, sai per la premenopausa” , sono uscita piangendo… non ero preparata a finire tutto li..) e mi fa prendere appuntamento con un chirurgo della sua Equipe che lavora a B.go Trento (VR) il dr. BERGAMINI che è un luminare della LAPAROSCOPIA. Mi garantisce chè è l’unico in grado di farlo!!
E cosi è lui mi garantisce che mi avrebbe lasciato l’utero (salvo complicazioni ovviamente), mi opero a fine settembre in laparoscopia, nel frattempo il mio caro fibroma era di 10 cm, in una posizione in cui mi aveva spostato le ovaie a destra e in alto e cominciava a darmi qualche problema di incontinenza (di notte mi alzavo anche 3-4 volte). Il giorno dopo quando passa per la visita mi dice che è stato un bel intervento ma che comunque era andato tutto bene.
Quando mi dimettono leggo il referto chirurgico e vedo che oltre a quello li me ne sono stati tolti altri due, uno di 5 cm e uno di 4,5…
Capisco che le mie speranze di gravidanza ormai sono nulle (l’età in questo momento ho 43 anni) e cicatrici sull’utero, la mia ginecologa infatti mi consiglia solamente la ICSI che non prendo neanche in considerazione.
Alla visita successiva a 6 mesi dall’intervento mi ritrovo un nuovo fibroma di 2,5cm… giuro! Mi è venuto da piangere!! Oltre al ciclo sballato (questa primavera mi è saltato per 4 mesi) che si sta regolarizzando solo ora (mi dicono che dopo un intervento cosi è normale) un nuovo MALEDETTO FIBROMA!!!! Lo tengo controllato anche con l’alimentazione e finora è ancora della stessa misura.
Ma vi posso garantire che ringrazio ogni giorno il Dr. BERGAMINI!! Grosso cosi eppure mi ha proposto subito la Laparoscopia!! Se dovesse servire sono disponibile a darvi tutti i riferimenti!!!
Per una donna giovane è molto importante psicologicamente sapere che si puo fare anche cosi e mantenere le proprie speranze di avere figli.

Grazie ancora per aver portato alla luce questo argomento, molto delicato e poco trattato!!! Anche dai ginecologi stessi, sembra una cosa del tutto normale ma non lo è, quando ci si trova a dover affrontare una cosa del genere. Anche per una coppia che cerca figli è un ulteriore motivo di stress e tristezza…

Ciao e spero di essere stata d’aiuto!!!


2 thoughts on “Laura operata in laparoscopia per un fibroma di 10cm

  1. ciao, mi chiamo sara …. ho scoperto di avere i fibromi così all’improvviso …. ho patito sulla mia pelle la poca sensibilità dei medici . Attualmente sto facendo il ciclo con Esmya ma pare scontato che dovrò operarmi …. Ho paura, non ho figli ed i miei 43 anni di certo non aiutano …. Ho letto la tua storia …. puoi darmi qualche dettaglio in più ……come si realizza l intervento …. come si sta poi ….. ci sono possibilità …. poi di avere ….

    1. Ciao, rispondo alla recente richiesta di Sara, io ho un mioma di 8 cm circa, e il ginecologo tra le varie possibilità mi ha prospettato anche la spirale o un anticoncezionale per rimpicciolirlo, ma mi ha consigliato di non farlo, perché tanto l’operazione prima o poi la dovremo fare e rimpicciolendo il mioma grosso gli altri più piccoli risulteranno invisibili e interrotta la cura ricominceranno a crescere. Pertanto, la migliore soluzione prospettata è la chirurgia. Sono in lista d’attesa all’Umberto I e sono serena. Ho anch’io 43 anni e la speranza di avere figli, anzi ritengo che l’operazione possa stabilire una “data zero”.
      Valuta tu..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...