La testimonianza di Daniela: miomectomia addominale per la rimozione di 17 fibromi


Ecco la bellissima testimonianza di Daniela, appena operata in laparotomia per la rimozione di ben 17 fibromi. Daniela ora stà bene e ha deciso di condividere con noi la sua esperienza e tanti ottimi consigli per chi si trova a vivere una situazione simile alla sua.

Quello che preferisco del racconto di Daniela è il suo “Io sono a favore della “possibilità”. Parole sante! Un concetto che non avrei saputo esprimere meglio, davvero!

Leggete leggete..

 

Maledetti Fibromi!!!

Nel mio caso parlare al singolare sarebbe davvero scorretto visto che mi facevano compagnia in 17!

Condivido volontariamente e con piacere questa mia esperienza di miomectomia addominale per dare forza e speranza a tutte quelle donne che, afflitte da miomi, si lasciano abbattere e confondere da tecniche alternative solo perchè farsi tagliare non è giusto (la vita è giusta? La morte è giusta? Le malattie incurabili sono giuste?). 

Piacere di conoscervi, io sono Daniela, ho 34 anni e il 19 gennaio sono stata operata e liberata da ben 17 miomi (molti dei quali di grandi dimensioni) riuscendo a riportare a casa il mio utero!

La mia è una storia come la vostra, dalla scoperta alla decisione di intervenire chirugicamente. La sola differenza probabilmente è che io, vivendo in Irlanda, ho scelto di rientrare in Italia per operarmi dando il 100% della fiducia al mio medico e di non lasciarmi impaurire da nessuno.

Prima dell’operazione, come tutte voi, ho cercato notizie sulla miomectomia in ogni meandro di Google e come accade ogni volta ne sono uscite di tutte i colori! 

Ciò nonostante non sono qui per dirvi di “non cercare notizie su internet”, di “non credere a tutto ciò che leggete” o per giurare che “non è così doloroso come dicono!”.

Io sono fermamente convinta che il più grande potere derivatoci da internet sia proprio la possibilità di poterci informare autonomamente e sono assolutamente convinta che farlo sia un dovere, lasciarsi condizionare da ciò che si legge NO ma informarsi è un diritto!

Le informazioni che io cercavo più frequentemente riguardavano:

– che tipo anestesia mi faranno?

Nel mio caso hanno fatto affidamente a quella totale e ne sono stata felicissima.

Ragazze è una delle migliori esperienze della mia vita (sarà che non ho mai assunto droghe e quella sensazione di stordimento mi era completamente nuova!) e sono felicissima di non esser rimasta cosciente durante l’intervento.

– quali sono le conseguenze post operatorie più frequenti?

Personalmente nelle mie ricerche ho trovato molti casi di donne che al risveglio hanno raccontato di aver passato ore a rimettere l’anestesia e questa è stata una grande preoccupazione per me ma non mi è successo.

Ho avuto un pò di nausea ma respirando nel modo giusto sono riuscita a calmare i conati.

Se dovessi parlare di conseguenze post operatorie io porrei tutta l’attenzione sulle coliche.

Esattamente ragazze!

Quando vi toglieranno gli antidolofici (che Dio ne benedica l’inventore!) allora vorreste avere una conversazione face to face con il vostro intestino, credetemi!

– i dolori della miomectomia addominale sono tanto forti?

Non passano inosservati.

Se avete mai avuto dolori pre-ciclo ne riscontrerete la similitudine anche se elevata potenza.

Anche in questo caso però gli antidolorifici si riveleranno i vostri più cari e fidati amici quindi amateli!!!

– quando ci si riesce ad alzare dopo l’operazione?

Esattamente 24 ore dopo io ho chiesto all’infermiera di turno di togliermi il caterere e di lasciarmi alzare (andando in giro con drenaggio e flebo!) perchè avevo il terrore che aspettando più tempo mi sarei lasciata condizionare dai dolori.

– dopo quanti giorni viene tolto il drenaggio?

Solitamente si toglie in seconda giornata post operatoria ma nel mio caso è stato tolto in terza perchè ancora stava drenando e così mi sono fatta 6 giorni pieni di ospedale!

– dopo quanti giorni si può tornare a lavoro?

Su questa domanda sono ancora in stato di verifica perchè sono stata operata esattamente una settimana fa e sinceramente non mi sognerei di tornare a lavoro in questi giorni.

Personalmente credo che un’operazione come questa, sia per il grado di invasività sia per la delicatezza della zona operata, richieda di diritto un mese pieno di recupero.

Va bene che siamo donne, che oltre alle gambe abbiamo molto di più e che non ci abbatte neanche una tempesta ma abbiamo il diritto di poter essere egoiste almeno una volta nella nostra vita e pensare a Noi, alla Nostra salute e al Nostro benessere psico-fisico.

Il fibroma è limitante, a volte distruttivo per la fertilità di una donna e doloroso ma non è la peggiore delle cose che ci poteva accadere nella vita.

Questo mio racconto non mi schiera a favore della miomectomia addominale o a sfavore di qualsiasi altra tecnica meno invasiva. 

Io sono a favore della “possibilità”. 

Qualsiasi sia l’intervento che vi donerà quella sola ed una possibilità (di stare finalmente bene, di avere un bambino, di salvare il vostro utero etc) sarà quello giusto per voi quindi date fiducia al vostro istinto e al visto medico.

Io ringrazio il mio ginecologo e tutta l’equipe dell’ospedale di Sora per avermi ridato la mia personale possibilità.

È stata una delle esperienze più intime e fisicamente dolorose che ho avuto nella mia vita fino ad oggi ma, allo stesso modo, anche una di quelle situazioni in cui capisci che il sorriso è fondamentale, in cui comprendi che l’amore della tua famiglia ti sosterrà davvero in ogni brutto momento, in cui scrolli le spalle di fronte a quelle amicizie che si fanno vedere e sentire solo quando sei al 100% perché comprendi che c’è davvero tanto di più oltre a queste cazzate e ti rendi conto che condividere una stessa esperienza può farti legare a persone appena conosciute come se tra voi ci fossero anni ed anni di amicizia. 

Se consiglio la miomectomia addominale? Non saprei…i dolori ci sono e sono tanti, il post operatorio è bello tosto anche a livello psicologico ma nel mio caso ho voluto sfidare le mie paure e darmi la possibilità di scegliere se volere o meno un bambino, indipendentemente da cosa i miei fibromi ne pensassero.

Non lasciatevi limitare dalla paura.

Mia zia mi ha insegnato che i limiti sono mentali ed io, da quando è morta, sto provando ad abbatterne un pò alla volta.

Fatelo anche voi.

Non lasciatevi terrorizzare dalla sola idea dell’operazione, riprendete in mano le redini della vostra vita e mandate a fanculo questo maledetto fibroma!

Un abbraccio,

Daniela.

Grazie di cuore cara Daniela, e buona nuova vita senza maledetti fibromi!


8 risposte a "La testimonianza di Daniela: miomectomia addominale per la rimozione di 17 fibromi"

  1. Una delle testimonianze più belle che ho letto sul blog!
    Grazie Daniela, sei una bellissima persona: hai fatto la scelta + importante è giusta: quella di stare finalmente bene!
    🤗

  2. È vero, una bellissima testimonianza per contenuti e toni. Un grosso in bocca al lupo, Daniela, per tutto quello che farai nella tua vita. Il tuo modo di affrontare le cose sarà di aiuto a te e a tutti coloro che ti sono intorno! 👍

  3. Ciao Daniela. Sono stata operata 4 giorni fa di laparotomia per togliere un fibroma di 10cm e ho bisogno di un tuo consiglio….. sono stata dimessa ieri ed ora sono a casa ma i dolori sono sempre molto forti alla pancia e non riesco nemmeno a camminare eretta . Vorrei richiamare il mio ginecologo . È una cosa normale ?! Grazie mille Melania

    1. Ciao Melania. Temo sia normale. Io dopo il mio primo intervento in laparotomia ci ho messo un mese per riprendermi. Sicuramente più di una settimana per camminare eretta, e per alzarmi e sedermi senza fatica e dolori. Può essere che il tuo taglio sia bello lungo e, probabilmente l’intervento è stato in laparotomia classica e non in mini. Tieni duro, presto starai meglio!

  4. Ciao ragazze,
    scusate se rispondo solo ora (sono Daniela, l’autrice della testimonianza) ma non avevo proprio visto i vostri commenti.
    Comunque Melania sì, i dolori sono normalissimi ma sono certa che già stai meglio quindi il mio è un commento superfluo ormai.

    Per qualsiasi cosa contattatemi anche tramite facebook.

    Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...