Daniela che cerca una gravidanza dopo l’intervento in laparotomia


Daniela ha 36 anni e ha deciso di condividere con noi il racconto del suo intervento in laparotomia per la rimozione di fibromi.
Daniela si è appena sposata e il suo sogno è di diventare presto mamma. Mi ha scritto quindi alla ricerca di testimonianze di donne che sono rimasta incinta dopo un intervento di laparotomia. Naturalmente le ho subito ricordato la mia storia (di cui leggerà il seguito nel libro Maledetto Fibroma) visto che io sono rimasta incinta 5 mesi dopo aver subito una laparotomia.
Leggete la storia di Daniela, e fatele sapere se siete diventate mamme dopo un intervento di rimozione dei fibromi!
Ho scoperto di avere i fibromi nel 2015, ho capito che qualcosa non andava perché dopo lo sport avevo sempre perdite abbondanti, che lo sforzo fisico mi stimolavano… Allora sono andata a visita e il medico mi ha detto di averne trovati 2, sui 5 cm, ma che dovevo stare tranquilla perché erano esterni all’utero. Non mi ha prescritto nulla, anche perché io non avevo né mestruazioni emorragiche né nulla. Mi disse soltanto di tenere un atteggiamento di “ragionevole attesa”.
Nei mesi successivi però ho notato pian piano che le cose cambiavano, ho cominciato ad avere mestruazioni abbondanti e la pancia si è gonfiata. Dopo 6 mesi sono tornata dal ginecologo… E abbiamo scoperto che uno dei 2 era cresciuto in modo incredibilmente veloce, diventando 11 cm.
A questo punto lui mi disse che andava operato, ma non in laparoscopia, bensì in laparotomia. Mi ha prescritto il primo ciclo di Esmya e così ho cominciato.
La pancia intanto gonfiava sempre di più… finito il ciclo di Esmya torno dal ginecologo. La terapia non ha avuto effetto, il mostro adesso misurava 13 centimetri. Dunque secondo ciclo di Esmya, il dottore ha detto che spesso i risultati si vedono al secondo ciclo. Intanto mi dice che deve mettermi in lista d’attesa per la mioectomia laparotomica.
Io avevo le mie nozze di lì a poco, e preferivo operarmi dopo il matrimonio e il viaggio di nozze. Che devo dirti Ele… Ho passato i preparativi con quel mostro addosso, e poi il matrimonio… È stata dura nascondere la pancia, ma sembra che io ci sia riuscita guardando le foto…
Ho fatto il viaggio di nozze, e lui era sempre con me. Ero così felice che quasi me ne ero dimenticata… Lui non ce l’ha fatta a rovinarmi quel momento!!!
Tornata alla vita reale ritorno anche dal ginecologo, ed ecco la data dell’intervento: 6 novembre 2017.

Io faccio intanto vedere i miei referti a uno zio medico che lavora a Bologna… Ma non è il suo campo la ginecologia, allora mi consiglia, prima di operarmi in laparotomia, di farmi vedere al più presto da un ginecologo eccellenza per la tecnica laparoscopica, che insegna la materia anche all’università di Bologna. Il Prof. Seracchioli Renato. Lui non ha posto per visitarmi a breve, e la data dell’intervento è vicina. Telefono ogni giorno alla sua segretaria, e sembra che io l’abbia impietosita. Vado a visita, in intramoenia… 10 giorni prima dell’intervento programmato. Mi sono detta: se c’è la possibilità di operarmi in laparoscopia lo preferisco, aspetto un po’ di più magari. Solo lui può dirmelo, è il migliore.

Il Prof. Seracchioli mi disse che dalla sua ecografia il mostro misurava 16 cm e che non c’era assolutamente possibilità di fare l’intervento in laparoscopia. Era troppo grande. Mi disse anche che a Rimini noi abbiamo un ottimo centro e che molti dei giovani medici che operano lì sono stati suoi allievi. Mi disse di andare tranquillamente all’intervento del 6 novembre, e mi ha dato la sua mail per qualsiasi cosa io avessi bisogno.

Ed ecco, Ele… Che arriva quel giorno. Non ti nego che avevo una paura incredibile, paura di non vedere più mio marito, paura che mi dovessero togliere l’utero, e che io a 36 anni avrei perso la mia possibilità di diventare mamma.
L’operazione non è stata una passeggiata: ho avuto una grossa anemizzazione, ho fatto 4 sacche di trasfusione e mi hanno tenuto in ricovery room per 7 ore dopo l’intervento. Alla fine si è scoperto che il mio fibroma era di 20 cm (sì! davvero!) e me ne hanno tolto anche un’altro più piccolo, sui 5 cm. Il chirurgo disse che l’operazione era stata molto pesante, perché il mio mostro, in seguito alla cura con Esmya, era diventato “molliccio” e hanno fatto fatica ad esportarlo. Aggiunse anche, molto sinceramente, che nel mio caso la cura con Esmya non avesse giovato in termini di facilità di rimozione del fibroma, ma anzi, avesse reso tutto complicato.
E anche che quella mattina nessuno voleva mettersi in turno con lui per l’intervento, perché non erano sicuri di riuscire a fermare il sanguinamento. E per salvarmi sarebbero stati costretti a togliermi l’utero… Mi ha detto che è una cosa terribile che nessun medico vuole affrontare con la paziente. Che con la mia anemizzazione il rischio lo hanno corso davvero… Ma non so come sono riusciti a fermare l’emorragia.
Ho passato due giorni difficili in ospedale, perché avevo epidurale attaccato, drenaggio e catetere…e in più la ferita chirurgica faceva male, e ogni 6/8 ore dovevano mettermi la flebo di antidolorifici. Ciononostante non ho un brutto ricordo del ricovero (che in tutto è durato 5 giorni), anzi: sono davvero felice perché, nel reparto degenza di ginecologia dell’Ospedale Infermi di Rimini sono stata trattata con dolcezza e cura estrema. Da tutto il personale, soprattutto da infermieri e operatori socio sanitari. Avevano sempre un sorriso e una parola di conforto, quei ragazzi fanno un lavoro meraviglioso in quel reparto! Me lo ricorderò sempre.
Sono stata un mese a casa in malattia, ed è andato tutto bene, non ho avuto nessun problema.
Adesso sono passati quasi 6 mesi dall’intervento e nell’ultimo controllo, pochi giorni fa, il ginecologo mi ha detto di cominciare subito a provare a cercare la cicogna. Perché non solo ho 37 anni quasi, ma anche un utero fibromatoso che potrebbe sviluppare facilmente altri fibromi. Io e mio marito siamo felici di avere avuto il via del medico per cominciare a cercare un figlio, perché lo desideriamo tanto.
Vorrei dire, a tutte le ragazze che hanno dubbi se fare o meno l’intervento, di farlo se necessario… E se i sintomi sono ingestibili. Perché la mia vita dopo l’intervento è cambiata in meglio. Mi sono sentita fin da subito più energica, più serena, più bella, più magra. Ho ricominciato subito a fare sport, a viaggiare, mi sono sentita liberata da un mostro enorme… Davvero io prima sembravo incinta di 6 mesi!
Vorrei avere testimonianze di donne che hanno avuto una laparotomia e dopo sono diventate mamme, mi aiuterebbe molto.

Ti ringrazio per ogni cosa che fai col tuo blog… Noi siamo donne forti, alla fine credo siamo capaci di sopportare più di quello che crediamo.

Ci stiamo provando ad avere la gravidanza, abbiamo appena cominciato, e spero di realizzare il mio sogno di maternità al più presto. Adesso però mi preoccupa l’età… Quasi 37. Però la vita è andata così… Ho incontrato l’amore della mia vita più tardi, e una volta sposati… ho dovuto aspettare almeno un’anno per pensare alla gravidanza.

Grazie per aver condiviso con me la tua storia, e… adesso prenderò anche il libro. Congratulazioni anche! Grazie ancora del supporto Ele, e in bocca al lupo a tutte!!!
Daniela

13 risposte a "Daniela che cerca una gravidanza dopo l’intervento in laparotomia"

  1. Io ne ho 34 di anni mi sono operata a settembre 2017, ma il mio ginecologo ci ha comunicato di aspettare un anno prima di iniziare a provarci per evitare lacerazioni dell’utero. Oltretutto l’esito istologico aveva riscontrato uno Stump fibroma tendenzialmente maligno, quindi non sono stati mesi facili.
    Anch’io vorrei sapere esperienze di altre donne che speravano in una gravidanza.
    Noi stiamo attendendo la ripresa tra qualche mese e spero di riuscirci per la nostra famiglia. Abbiamo già rilevato che non ci sono altre problematiche di coppia.

  2. Dopo un anno dall’intervento sono rimasta incinta.Ora la mia bimba ha 2 mesi ed io 40 anni.Tutto è possibile non abbarterti.Dimenticavo durante la gravidanza ho dovuto combattere con un nuovo fibroma di 7 cm.Quindi la situazione non era delle migliori ma ce l’abbiamo fatta.

  3. Io ho subito una laparoscopia 5 anni fa e 1 miomectomia multipla ad aprile 2017. A ottobre 2017 sono rimasta incinta ed ora entro nell’ottavo mese di gravidanza. Prego ogni giorno… È possibile farcela?! Non perdere mai la speranza!

    1. Grazie Miriam! Che rassicuranti le tue parole…siete la mia speranza ragazze. Tanti in bocca al lupo per te!!! La vita vince sempre!!!

  4. Ciao a tutte…ho 34, anzi quasi 35…e attendo con ansia di fare la laparotomia di un fibroma di 10 cm. Scoperto per caso, come un po’ tutte, ad una visita di controllo a febbraio…da settembre cercavamo un figlio…la paura ora è che la mancata gravidanza non era solo dovuta al fibroma, sec la dottoressa non avrebbe dovuto impedire il concepimento. Ora siamo preoccupati e confusi…

    1. Mi trovo nella tua stessa situazione e la laparotomia non ha risolto i problemi di concepimento che avevamo prima. Nonostante da controlli entrambi, non abbiamo nessun problema, se non i fibromi che sono stati eliminati.
      Incrociamo le dita e nel caso bisognerà affidarsi alla scienza ahimè

  5. Ciao a tutte combattenti! Io ho subito una laparotomia per la rimozione di parecchi maledetti a giugno 2018 e ora sono qui a sperare e a pregare come voi di poter realizzare un sogno e avere una gravidanza. Ringrazio le donne che hanno dato la loro testimonianza positiva, Eleonora in primis, perché fa bene al cuore poter almeno sperare di farcela, come accaduto a qualcuna di noi. Un abbraccio a tutte di incoraggiamento, abbiamo sofferto, superato la paura dell’intervento e il difficile percorso post operatorio…ora non perdiamo la speranza,crediamo nel nostro sogno (vero Ele???) e facciamoci reciprocamente coraggio!!!

  6. Ciao a tutte! ho 32 anni e il 5 aprile mi hanno fissato l’intervento per una mini laparotomia per rimuovere due fibromi sottosierosi di 6 e 4 cm. Li ho tenuti sotto controllo da 3 anni, alla prima visita 3 anni fa erano di 3 e 1,8 cm, e 2 settimane fa il mio medico ha detto: togliamoli così puoi iniziare una gravidanza senza problemi.

    Ho molta paura, e tutti i giorni ripercorro nella testa tutto quello che il mio medico mi ha detto (attesa di 6 mesi dall’intervento possiamo iniziare a cercare un bambino). La mia più grande paura è non poter avere figli. auguro a tutte voi in bocca al lupo.

    @Daniela, leggere il tuo messaggio mi ha fatto piangere… ti auguro il meglio e che i tuoi desideri si possano avverare.

    un abbraccio

  7. Ciao a tutte! Ho 32 anni e da 6 mesi che cercavo una gravidanza, ma a settembre mi sono sposata e il sogno era di tornare dal viaggio di nozze in 3 ma niente ciò provato x sei mesi e niente😖. Alla fine la mia ginecologa ha deciso che visto il mio utero fibroma toso (ho tre fibromi da 4cm e altri due da 2.5 cm) che è il caso di operarmi ho l intervento il 19 aprile 2019 manca poco e sono piena di paure.. Paura che visto che il chirurgo mi aprirà utero x estrarre i fibromi più piccoli x poi richiuderlo ho paura che dopo avrò problematiche… Perché almeno un bambino lo vorrei avere.. Loro mi hanno detto che una volta pulito l utero dopo sei mesi ho più probabilità di restare incinta… Lo spero con tutto il cuore.. Kmq mi ha fatto tantissimo piacere leggere le Vs storie mi rasserena.. Un abbraccio a tutte e un in bocca al lupo.. Ilenia..

  8. Daniela… anche io devo decidere se operarmi o no. Oramai sono ben tre anni che aspettiamo un bibmo… il mio fibroma è cresciuto da 4 cm a 6 cm e seppure nessuno sappia dirmi se è lui la causa della mancata gravidanza, ad oggi la ginecologa consiglia di toglierlo. Aspettare 8 mesi… e poi dice che dovrebbe essere più facile. Tutto il resto sembra essere nella norma e io stessa non so cosa pensare: è davvero causa di questo fibroma se non resto incinta?? vorrei sapere anche io se dopo l’asportazione la probabilità davvero aumenta ? io se mi decido potrò riprovare alla soglia dei 38… e ho il terrore di sprecare altro tempo prezioso…
    grazie a chi mi vorrà raccontare la propria esperienza!! un abbraccio a tutte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.