Manuela, in lista per l’isterectomia, cerca un’alternativa


Manuela abita a Cuneo e, a causa dei suoi tre fibromi esterni all’utero, i medici le hanno proposto l’isterectomia.

Ciao a tutte, sto passando un momento di confusione terribile a causa dell’imminente operazione che devo affrontare.
Ho tre fibromi appesi al esterno del mio utero, di dimensione variabile tra i 5 e i 9 cm, uno dei quali, il più grande, in posizione brutta da operare.
A dicembre mi han inserito in lista per l’isterectomia.

Ho 38 anni e ci ho messo tempo a elaborare questa notizia. Non ho figli e non ne ho mai cercati, non ne ho mai sentito ‘il richiamo’. Quindi il problema non è quello che non potrò farne, ma che mi Han proposto, durante la visita pre operatoria, di ridurli assumendo enantone, quindi andando in menopausa per tre mesi.
La ginecologa che mi segue, però, insiste per l’esmya, dicendo che ha meno effetti collaterali per la mia età.
Già sono confusa di mio, ora la cosa è ancora più difficile da affrontare. Qualcuno ha esperienze con esmya e con l altro farmaco? Io di andare in menopausa a 38 anni non ne ho molta voglia… Grazie

Ho risposto a Manuela che qui sono riportate molte esperienze relative sia all’enantone che ad esmya. Io non ho mai fatto la terapia a base di enantone ma ho preso esmya per 3 mesi e posso dirle che sono stata molto meglio con esmya che con il mio ciclo devastante .. però ogni caso è a se.
Più che altro io non ho capito, se la proposta è comunque quella di togliere l’utero perchè dovrebbe prima anche imbottirsi di ormoni?

I suoi fibromi sono esterni all’utero perciò non le causano mestruazioni importanti o dolorose ma sono fastidiosi per le dimensioni (10, 8 e 6cm). I medici le hanno detto che ogliere solo i fibromi è complicato per le posizioni e per le recidive. Togliere l’utero senza ridurli anche. E quindi sembra che Manuela non abbia molte alternative ..

Invece di decidere tra esmya e enantone io le ho suggerito di valutare strade alternative che le permettano di conservare il suo utero, ad esempio l’embolizzazione o gli hifu.

.. mi spaventa l’idea di provare la menopausa così come mi spaventano gli effetti collaterali dell’esmya. Aggiungo che ho sentito il parere di quattro ginecologi e tutti dicono una cosa diversa..figurati che confusione ho in testa…
Il dubbio piu grande dell embolizzazione è che i miei fibromi non sono dentro all’utero, ma uno peduncolato e gli altri due comumque fuori dall’utero… non so se funzionerà. Ora sto continuando a cercare informazioni, proverò ad approfondire e magari trovsre il contatto di questo medico.  (Le ho consigliato di cercare il dr Muratore che si occupa di embolizzazione all’ospedale Molinette di Torino). Nel frattempo ti ringrazio tantissimo perchè parlarne con chi è da questa parte della situazione, aiuta molto.


4 risposte a "Manuela, in lista per l’isterectomia, cerca un’alternativa"

  1. Ciao, mi chiamo Samantha, io porto la mia esperienza con ESMYA che per me è stata molto positiva. Io ho 9 Fibromi, tutti interni all’utero ed il mio ciclo è devastante. Nel 2017 ho fatto un primo ciclo di 3 mesi con ESMYA e subito ho trovato un notevole miglioramento rispetto al ciclo grazie al fatto che i miei Fibromi si sono ridotti di volume. Dovevo ripetere un ulteriore ciclo di 3 mesi, ma nel frattempo il farmaco è stato bloccato. Ho seguito tutta la storia di questo farmaco e del fatto che sia stato bloccato, sono infermiera e qualcosa ne capisco. A distanza di 2 anni ho ricominciato ad avere grossi problemi col ciclo quindi, visto che il farmaco è di nuovo prescrivibile, mi sono fiondata a farmelo prescrivere e con immensa gioia ho cominciato la prima scatola questo mese. Nel mio caso non ho avuto alcun effetto collaterale, rispetto al 2017 l’unica cosa che devo fare, è un prelievo del sangue ogni mese per il controllo degli enzimi epatici. Personalmente penso ci siano farmaci molto più epatotossici rispetto all’esmya e che vengono comunemente usati. Il consiglio che posso dare a tutte quelle che si trovano a convivere coi Fibromi è di pensarci bene prima di sottoporsi ad un’isterectomia, lo so che quando si è disperate si pensa sia l’unica soluzione, io stessa ho pensato a questa cosa nei momenti più bui, ma successivamente nella maggior parte dei casi, si ha di conseguenza un abbassamento della vescica, con incontinenza urinaria e la necessità di sottoporsi ad un nuovo intervento. Anche a me avevano proposto enantone nella mia zona (sono della provincia di Pordenone), qui non usano ESMYA facilmente, ma perché andare in menopausa anche se per poco, se c’è un’altra strada?! Cosi mi sono rivolta al Dottor Fiaccavento alla clinica Paderzoli e lui mi ha proposto ESMYA. Ogni caso è a se, l’unica cosa è non mollare e informarsi bene sulle varie opzioni. Samantha

  2. Ciao io sono Federica, e sono stata “salvata” dall isterectomia che anche a me era stata proposta, proprio dalle informazioni di Eleonora e di Antonella, che mi hanno spinto a cercare informazioni presso altri medici e vagliare con loro soluzioni alternative. Io ho scelto l embolizzazione con Morucci a Roma, ma non esiste una soluzione valida e unica per tutti. Quindi non ti arrendere, segui il consiglio di Eleonora e vai a sentire il Dr. Muratore. Anche io avevo fibromi piuttosto grandi e ti assicuro che embolizzarmi si è rivelata la scelta migliore della mia vita. Ringrazierò sempre questo blog, Eleonora e anche soprattutto Antonella e il Dr Morucci, che mi hanno dato (ognuno per le proprie competenze ovvio) rassicurazioni e informazioni, anche in un momento in cui ero decisamente in panico. Non ti arrendere! Coraggio, ti faccio un grande in bocca al lupo!

  3. Per concludere la festa della mamma

    Buonanotte a tutte le mamme,
    Alle mamme per scelta,
    Alle mamme per caso,
    Alle mamme mancate.
    Alle mamme in attesa
    Alle mamme sole
    Alle mamme innamorate
    Alle mamme tristi
    Alle mamme entusiaste
    Alle mamme coraggiose
    Alle mamme che si sono un po’ perse
    Alle mamme giovani
    Alle mamme attempate
    Buonanotte a tutte le donne
    Chè spirito materno o meno,occasioni
    o meno, possibilità o meno, siamo
    tutte madri nel cuore

    ORIANA MANTOVANI

Rispondi a Samantha Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.