Elena che vorrebbe sottoporsi ad embolizzazione all’ospedale San Camillo

Elena ha 41 anni e combatte i fibromi uterini da tanto tempo: in circa 10 anni ha subito 6 interventi (uno a cielo aperto gli altri tramite isteroscopia) ma i suoi maledetti fibromi sono sempre ricresciuti. Ora il più grande misura 5 centimetri e la sua ginecologa le ha proposto di attendere fino a settembre, continuare con la pillola e provare a rimandare il più possibile l’asportazione dell’utero, anche se le ha fatto capire bene che l’isterectomia è l’unica strada da percorrere.

Elena ha abbandonato l’idea di avere figli ma non riesce ad accettare serenamente l’idea di perdere l’utero a 41-42 anni! E naturalmente non deve accettare l’isterectomia come unica soluzione possibile.

Ha letto dell’embolizzazione e vorrebbe capire se può essere una strada percorribile. Lei abita ai Castelli Romani e l’ospedale San Camillo potrebbe essere per lei un’ottima opzione! Mi ha scritto quindi per sapere come contattare l’equipe che si occupa di embolizzazione presso quell’ospedale.

Ho dato ad Elena i contatti del dr Morucci e so che lo contatterà a breve. Cara Elena, un grosso in bocca al lupo e aspettiamo tuoi buoni aggiornamenti!

5 commenti

Lascia un commento

Cliccando Accetto dichiaro di aver letto e di accettare la privacy policy del sito web