Gli effetti collaterali di Esmya


Grazie a Monia, la prima “Fibroma Fighter” (così ho deciso di chiamare tutte le amiche che combattono con tenacia l’indesiderato fibroma) che mi ha scritto in privato dopo aver letto di Esmya sul mio blog, sono in possesso del bugiardino italiano di Esmya.

Come sospettavo è stato piuttosto inquietante scoprire i numerosi effetti indesiderati di Esmya, ma ormai la mia decisione è presa e mi toccherà sperare di subirne il meno possibile ad armarmi di corraggio per affrontare a testa alta tutto ciò che capiterà.

Indicazioni terapeutiche

Prima di tutto leggo che Esmya è indicata “nel trattamento pre-operatorio di sintomi, da moderati a gravi, di fibromi uterini in donne adulte in età riproduttiva” mentre il mio augurio, per me e per tutte le fibroma Fighter che sceglieranno questo farmaco, è che agisca nell’eliminazione e completa sterminazione di qualsiasi formazione fibromatosa.

Precauzioni d’impiego

Per fortuna, per una volta, non rientro nel gruppo “Popolazioni speciali“, costituito da pazienti in età pediatrica o con insufficienza renale epatica, nè stò prendendo al momento altri farmaci che possono interferire con l’Ulipristal Acetato, il principio attivo di Esmya. Non stò allattando e non sono incinta. Non soffro d’asma.

Finalmente, nel paragrafo relativo agli effetti indesiderati, leggo (e rileggo, gongolandomi al pensiero): “L’effetto più comune nelle sperimentazioni cliniche è stato l’amenorrea (82,2%), considerata un esito desiderabile per le pazienti“. Ma certo che si!! Amenorreaaaaaa .. ti prego, sii il mio effetto indesiderato più persistente!

Effetti indesiderati molto comuni

L‘Amenorrea è citata sul bugiardino proprio come effetto collaterale molto comune, assieme all’Ispessimento dell’endometrio (10-15% delle pazienti, e comunque l’effetto scompare non appena si smette di prendere Esmya) e alla Vampata di calore (12,7% delle pazienti).

Effetti indesiderati comuni

Seguono gli effetti indesiderati definiti “comuni”:

Disturbo delle emozioni: vabbè .. siamo donne! E poi tanto da quando è nata Giorgia, anzi dal primo giorno di gravidanza, mi emoziono esageratamente alla vista di bambini e cuccioli, piango in egual misura durante la visione di film a lieto fine e di film tragici, mi sciolgo in lascrime di fronte ogni pubblicità ben riuscita e mi dispero per le digrazie del mondo intero. Cosa mai potrà farmi Esmya??!

Cefalea: assieme alla pancia, la testa è un po’ il mio punto debole. La prospettiva di nuovi mal di testa un po’ mi preoccupa perchè già di mio ne soffro parecchio, appena sono un pochino più stanca del solito .. perciò speriamo in bene.

Vertigine: sopportabile.

Dolore addominale: ennò questo no!! Ancora dolore addominale?? Ancora di più?? Questo non potrei proprio tollerarlo.

Nausea: più che durante la gravidanza? Più che dopo la mia quotidiana pastiglietta di ferro? Non mi spaventa!

Acne: oddio speriamo di no! Altrimenti un buon fondotinta sarà la soluzione.

Iperidrosi: eh vabbè .. pazienza!

Dolore muscoloscheletrico: come quando hai l’influenza? E pazienza!

Emorragia uterina: “Le pazienti con sanguinamento mestruale abbondante a causa di fibromi uterini sono a rischio di sanguinamento eccessivo, che può richiedere l’intervento chirurgico. Ne sono stati segnalati alcuni
asi durante il trattamento con ulipristal acetato ed entro 2-3 mesi dall’interruzione del trattamento con
ulipristal acetato”. Quindi accadrà dopo? Alla fine del ciclo di Esmya? E allora ci penserò Dopo!

Cisti ovarica: 1,5% delle pazienti. E poi scompaiono dopo il trattamento. Direi che posso stare tranquilla.
Dolorabilità/dolore mammario: pazienza. Sopportabile.

Dolore pelvico: no questo no. Non lo voglio. No.
Edema: mah .. sarà una cosa grave? non ne ho idea ..
Affaticamento: eh eh che novità!
Colesterolo ematico aumentato: vabbè .. per me non è grave.

Effetti indesiderati non comuni

Passiamo agli effetti collaterali non comuni, riscontrati in meno di una paziente su 100 (almeno, così capisco sul bugiardino). Allora, quell’unica paziente su cento (anzi meno, abbiamo detto) dovrò mai essere proprio io?  Direi perciò di elencare queste “sfighe” in maniera veloce, senza sull’argomento soffermarsi più di tanto: Ansia, Capogiro, Epistassi, Dispepsia (tanto non saprei dire dove si trova il mio epigastrio!), Bocca secca, Flatulenza (ah ah ah), Costipazione, Lesione della cute, Dolore alla schiena, Incontinenza urinaria (noo … che brutto!), Metrorragia, Cisti ovarica rotta, Secrezione genitale, Tumefazione mammaria, Fastidio mammario, Astenia (speriamo di no), Trigliceridi ematici aumentati, Peso aumentato (no dai).

Dimenticavo, “Ulipristal acetato può alterare lievemente la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.” Io direi di sottolineare “lievemente” e non pensarci più.

Dopo questo poco rassicurante elenco di disgrazie, ci terrei a concludere con le mie frasi preferite del bugiardino:

1. “Se la somministrazione giornaliera di una dose da 5 mg ha inizio durante un ciclo mestruale, la maggior parte dei soggetti (comprese le pazienti con mioma) completerà la prima mestruazione ma non avrà la mestruazione successiva fino al termine del trattamento.”
Evvvaaaaaaaaii!!!

2. “Ulipristal acetato esercita un’azione diretta sui fibromi riducendone le dimensioni mediante inibizione della proliferazione cellulare e induzione di apoptosi.
Ip ip urrà per l’Ulipristal acetato!

ESMYA-bugiardino


165 thoughts on “Gli effetti collaterali di Esmya

  1. Salve a tutte, io sto facendo la terza scatola di Esmya, i dolori a parte dei leggeri capogiro non sono presenti, ma quello che mi preoccupa è la presenza del ciclo abbastanza continuo, qualcuno ha il mio stesso problema, a questo punto farò dei controlli più profondi,

    1. Anch’io ho più o meno lo stesso problema ,mi avevano detto che per tre mesi non c’era ciclo , invece… ,poi ho sentito un altro gine e mi ha detto che è possibile che ci sia ciclo , e che non compromette il risultato , però anche io sono in ansia ,

      1. Io giovedì , ho un altro consulto, per capire gli effetti, perché anche stasera ho avuto un ciclo abbondante, con forti dolore al basso ventre.sono già due giorni consecutivi, e questa cosa mi disturba,

    2. Anch’io ho avuto il ciclo per quasi tutto il trattamento che ho concluso da circa 15 gg, ora ho perdite da almeno 20 gg che non accennano a smettere. Poi hai risolto?

  2. Scusate devo iniziare oggi con Esmya vorrei capire se i tre mesi di trattamento avviene con assunzione consecutiva del farmaco o devo sospendere dopo la 28ma pillola aspettare il ciclo e poi ricominciare il primo giorno della mestruazione?

    1. A me hanno detto di sospendere solo alla fine delle tre scatole , e avendo avuto lo stesso il ciclo il ginecologo si è raccomandato di non smettere , all’inizio della terapia mi avevano detto che facilmente non avrei avuto ciclo per almeno tre mesi, invece sono rientrata nella minoranza della percentuale

      1. Grazie per avermi risposto, ho iniziato ieri sono preoccupata per i numerosi effetti collaterali di questo farmaco purtroppo ho sviluppato una brutta anemia per le copiose metrorragie pertanto sono costretta a prenderlo. In realtà dopo due fecondazioni assistite pompata con ormoni come una mucca ne avrei fatto volentieri a meno. Quali sono stati gli effetti collaterali più evidenti?

    2. Ciao Rosi, Sono Rosy pure io.
      Allora: per Esmya devi prendere tre scatole ( 28+28+28) consecutivamente senza mai interrompere un giorno
      Te lo dico da veterana perche’ io sono alla fine del secondo ciclo di questo medicinale e a dire il vero ne sono dispiaciuta.
      Da giugno che mi sono scoperta con un’ anemia quasi irrecuperabile e piena di fibromi, ho iniziato il primo ciclo e da subito sono stata meglio . Non badare assolutamente agli effetti collaterali…….io unica cosa che ho avvertito sono state le caldate. Ho poi fatto tornare due volte il ciclo, ma l’emorragie ed il ferro sono calati nuovamente e così in lista di attesa per l’intervento di isterectomia ( sono senza figli ma ho 50 anni e la menopausa ancora è troppo lontana) ho ricominciato il 5 novembre il secondo ciclo.
      Sto benissimo ad oggi …..non ci crederai , ma ho chiesto se potevo ancora ripetere questo trattamento in attesa dell’ intervento perchè giuro si sta troppo piu’ male con un ciclo come il mio che con qualsiasi tipo di cura.
      Vai tranquilla e stai serena, tra poco sarai di nuovo in forza ed in ottima forma.
      A presto !

      1. io avrei preferito che mi avessero spiegato subito quali potevano essere gli effetti collaterali su una piccola percentuale di persone , così non mi sarei spaventa tanto quando mi è tornato il ciclo dopo una scatola di terapia , visto che mi avevano detto che per tre mesi non avrei avuto il ciclo , ho poi fatto un controllo da un nuovo ginecologo che mi ha detto che poteva capitare e di non smettere la terapia , leggendo poi varie esperienze vedo che c’è molto da capire dalle persone che hanno fatto o che stanno facendo questa cura

  3. Grazie siete gentilissime speriamo bene, anche io sono in lista per isterectomia, tempi di attesa assurdi tanto lunghi da darmi il tempo di perdere tutte le certezze e cercare soluzioni alternative. Leggendo il blog ho sentito le varie esperienze sulla embolizzazione voi che idea vi siete fatte?

  4. Ho interpellato vari ginecologi, la cosa che mi ha colpito di tutti è stata la velocità della visita, la velocità nel dare indicazione a risoluzione radicale senza mezzi termini considerando l’impatto che ha per una donna essere isterectomizzata e la mancata presa in carico della pz inviata a destra e a manca per la cura dell’anemia conseguente alle metrorragie. Sono medici devono curare tutti gli aspetti legati alla patologia.

  5. Queste continue emorragie , nonostante la terza scatola,mi hanno spinto a avere un altro consulto, il fibrosa è cresciuto di un cm, Sospenda subito la cura non funziona , mi sono sentita dire.(panico delusione.)Domani si parte con una nuova cura, speriamo bene.

    1. Dici bene : speriamo … io devo chiamare x il controllo a fine mese , ho anche avuto due volte il ciclo tenuto leggero con tranex , più perdite quasi sempre , due giorni fa ho anche scoperto che come detto su effetti collaterali , si è alzato di tanto colesterolo e trigliceridi , quindi anche io …Spero… Comunque come si fa a non pensare anche che a fine cura ci sarà quasi sicuramente un ciclo emorragico ?

  6. Ragazze aiutooo sono terrorizzata da quando ho iniziato esmya(giorno 17 gennaio) secondo giorno del ciclo, perdo sangue ininterrottamente. Avvisato il gine mi dice di continuare è capitato a qualcuno?

    1. personalmente quando ho iniziato esmya era quasi un mese che non smetteva il ciclo e ci sono voluti ancora una decina di giorni prima di smettere ,

  7. Il ginecologo , mi ha dato una pillola anticoncezionale, il ciclo abbondante ,sparito, sto fisicamente meglio , a parte dei dolori addominali .ora provo così, fra un mese faccio il controllo e deciderò .

  8. Ciao spero che per te funzioni Esmya, io ho effettuato solo un ciclo, ma senza una riduzione del fibbroma ed ho deciso per listrectomia , il 24 febbraio sarò operata, sperando di risolvere, ho avuto Delle emoraggie invalidanti, mal di testa emoglobina bassa, che mi hanno portato a questa decisione.Buonaserata

  9. Ciao sono Daniela, ho 46 anni e un fibroma di 8cm scoperto per caso. Ho iniziato esmya 15 giorni fa. Il ciclo é durato circa 7 giorni. Poi dopo un giorno di tregua sono iniziate le perdite. Un po’più consistenti ogni 24 ore per il resto della giornata lievissime. A qualcuna di voi é capitato? Sono preoccupata anche perché sono molto ansiosa.

  10. Cio tutte ragazze mi chiamo Adry .Io sto prendendo Esmya secondo mese e mi trovo bene, solo un po mal di ossa ,inzio poco mal di pancia e schiena ma nessune perdite ,e anche io sono piena di tanti fibroni piccoli.Spero che anche avvati andra bene

  11. Cio tutte ragazze mi chiamo Adry .Io sto prendendo Esmya secondo mese e mi trovo bene, solo un po mal di ossa ,inzio poco mal di pancia e schiena ma nessune perdite ,e anche io sono piena di tanti fibroni piccoli.Spero che anche avvati andra bene

  12. Ho fatto la cura con esmya mi sono trovata benissimo senza nessun problema non ho avuto il ciclo per tre mesi ..Adesso ho il controllo e spero che il fibroma sia diminuito di spessore

  13. Salve a tutte, sono Mimma ed anch’io sono in cura con Esmya da 5mesi, che meraviglia non vere il pensiero che deve arrivare il ciclo e tutto quello che ci sta dietro. Io sono in attesa dell’intervento e a giorni aspetto che mi chiamino, già ho fatto il pre-ricovero ed il colloquio con l’anestesista. È veramente assurdo il fatto che finora sono stata bene, la pillola non mi ha dato grossi fastidi ma in quest’ultimo periodo mi ero messa in testa di fare una dieta togliendo pane e pasta e integrando fette biscottate, grissini, gallette e quant’altro…. 😨che mai lo avessi fatto, tutti gli effetti collaterali di primo livello (quali: giri di testa e mal di testa, dolori alle ossa, nausea, acidità cotinua… ) sono venuti tutti a me. È da ieri che ho ricominciato a integrare il pane ed oggi già sto meglio. Già il mioma con questa pillola si è ridotto e ad oggi si vede, già dopo i primi tre mesi si vedeva ma il dottore dice che per l’intervento dovevo continuare a prendere la pillola… 😕 pazienza!

    1. Ciao Mimma, anche io ho appena iniziato la terapia con esmya, la ginecologa mi ha detto che devo prenderla per sei mesi consecutivi. Tu l’hai interrotta dopo i.primi tre mesi?
      Silvia

  14. Buonasera a tutte. Sono alla seconda scatola do Esmya e stasera ho avuto una piccola avvisaglia di inizio ciclo. Mi piacerebbe sapere, da chi ha avuto il ciclo durante il trattamento, come è andata. Se il ciclo é stato abbondante o più lieve. Grazie
    Daniela

    1. Io ho avuto durante il trattamento due volte il ciclo ma è stato un “finto “ciclo, secondo me senza ovulazione, quindi scarso e breve. Ciao!

  15. Buonasera ragazze, ho 40 anni e mi trovo a letto col computer a cercare informazioni sugli effetti collaterali perchè personalmente questa cura mi è pesata parecchio… mancano due gg. e avrò terminato il I° ciclo.
    Fin dall’inizio ho avuto delle nausee fortissime, e dopo l’assunzione della pillola le mie forze crollavano tanto da non riuscire a lavorare, ma non potevo mancare. Ho chiesto più volte ai medici, i quali mi hanno sempre detto che dovevo abituarmi, di aspettare.
    Ho provato a cambiare orario e alla fine mi è sembrata una buona soluzione assumere Esmya dopo cena, prima di andare a letto. Ho avuto e ho incubi tutte le notti, verso le 3/30 mi sveglio una prima volta, poi tra le 5/30 e le 6/30. Ho perso quasi 5 kg,, ma siccome non sono sottopeso ( adesso 61kg per 175 cm.), la dott.ssa che mi prescritto Esmya si è limitata a consigliarmi di mangiare di più.
    Riuscissi… volentieri.
    Per il mio compleanno ho mangiato forse un pò di dolci più del dovuto, non tutti i gg, ma spesso, il giorno dopo la cena di compleanno ho avuto una probabile intossicazione/congestione con tanto di febbre due gg?
    I soliti; medico di famiglia e ginecologa del centro di procreazione assistita che mi sta seguendo, hanno detto che non c’entra Esmya con questo episodio.
    Faccio una visita al centro sportivo per il certificato per la palestra (che non frequento più da tanto per mancanza di forze) e finalmente scopro che Esmya “fa a cazzotti” con le medicine che ristabiliscono l’acidità gastrica, In pratica durante la digestione entrano in azione i nostri succhi gastrici e Esmya non ci va d’accordo. Ecco piegato perchè sono stata tanto male…
    Non ho avuto il ciclo in questo periodo, ma non ho certo ripresa le forze. Spero soltanto che tutto questo calvario porti un miglioramento dei fibromi…

  16. Esmya non è la soluzione definitiva. Può essere solo una “piccola tregua”, una pausa senza ciclo che ci prepara ad un intervento o ci accompagna alla menopausa.
    Io desidero fortemente x tutte l’arrivo di un farmaco rivoluzionario che senza operazioni chirurgiche ci liberi x sempre da quei mostri che puoi anche dolorosamente togliere….Poi xò spesso “ritornano”….C’è qualcosa nel nostro corpo che li produce…..Ma cosa?
    Si tratta d’intolleranze? infiammazioni? Ormoni?Predisposizioni?
    Anche oggi in preda a dolori e sanguinamenti estenuanti mi chiedo xchè non si riesca ancora a trovare una cura definitiva al problema.
    Un abbraccio a tutte, grazie x avermi ascoltato.
    Laura

    1. Ciao hai ragione, ma dopo tre mesi di cura io è da un mese che non ho il ciclo, ho un fibbroma grande, e volevano effettuati listrectomia totale , e se non ho il ciclo non posso iniziare con il secondo ciclo di ormoni.ovviamente ho preso peso ma a parte l’emicrania, non ho più dolori pelvici e sanguinamenti eccessivi, quindi spero che sia la terapia da consigliare.

    2. Ciao lo so sono andata in pronto soccorso per emoraggia forte, ed ho avuto un raschiamento diagnostico, anemia , sono giorni infernali , e poi reduce da interventi precedenti per altre cause, che suppongo sia a causa del fibbroma quindi ti sono vicina so cosa provi , un abbraccio e forza tanta forza tesoro.ciao cara

    1. Ciao io non so che fare adesso ho 47 anni , chi vuole togliere tutto, chi mi da la cura , e facciamo di tutto per evitare isterectomia totale, ho già tre cicatrici, per interventi non è quello che mi spaventa ma qui a Cuneo nessuno mi ha consigliato lembolizzazione ?

      1. Ciao cara, a molte di noi nessuno ha mai parlato di embolizzazione, semplicemente perchè i ginecologi non la fanno e qualcuno tra loro non vuole perdere il “cliente”, quindi, invece che mandarti da un altro specialista, qualcuno taglia, anche tutto, tanto mica è roba sua, no? Spiace dirlo, sicuramente la maggior parte lavora con coscienza, qualcuno un po’ meno. NON ti devi fare nessuna isterectomia, a tutte noi è stato detto di togliere tutto, almeno una volta, il terrorismo psicologico è cosa comune. Stringiamoci le mani e diciamo insieme NO all’isterectomia! NO all’isterectomia! Detto questo devi cercare un radiologo interventista, anche in molti, moltissimi ospedali ce ne sono che fanno embolizzazioni e le fanno bene. Radiologo interventista, ricordati bene questa specializzazione. Chiami negli ospedali e con santa pazienza cerchi di parlare con un radiologo interventista, in base alla tua fortuna ci metterai dieci minuti o un giorno, però ti assicuro che ci riuscirai, ci siamo riuscite tutte, ce la farai anche tu, è più difficile a dirsi che a farsi. L’embolizzazione uterina è efficace, duratura, non hai tagli, non hai cicatrici, non fai l’anestesia totale, ma solo una locale tipo quando vai dal dentista, i dolori te li tengono sotto controllo con l’elastomero e con un paio di giorni di osservazione hai fatto, a casa tua torni. L’embolizzazione uterina è usata in tutto il mondo da almeno vent’anni, ma anche di più, ovviamente da noi le caste, i privilegi e gli interessi di casta, come sempre eh, fanno rallentare le novità, siamo uno dei paesi dove si fanno più isterectomia, ma, scusa, l’utero di una olandese non è come il nostro? Un’americana non è come noi? Come mai da noi si taglia tanto e altrove no? Domanda. La risposta è che … Lo abbiamo capito tutti perché capita questo, non ci vuole una laurea in medicina per capirlo, ma noi diciamo no, no alle mutilazioni, no alla sofferenza, siamo nate con l’urero e ce lo vogliamo tenere. Forza e coraggio, chiama gli ospedali e cerca un radiologo interventista, tieni bene in mente che TU non devi essere mutilata perché NON ce n’è bisogno, tu meriti rispetto per il tuo corpo e meriti di essere trattata bene. Se hanno voglia di tagliare si tagliassero qualcosa di proprio!

      2. Lisa, il dr Morucci risponderà alle domande che abbiamo circa l’embolizzazione, cogli l’occasione, il post è in alto che vedi nella home page, fai tutte le domande che vuoi! E’ il medico che, tra l’altro, ha operato, felicemente, anche me. Io ero “destinata” all’isterectomia, invece manco per niente!!!

  17. Ciao a tutte ragazze:) a giugno dell’anno scorso durante una visita di routine mi sono stati diagnosticati 4 fibromi, due intramurali di circa 4cm e due sottosierosi di 2cm.
    Ho fatto una cura di 3 mesi di esmya, non ho avuto particolari effetti collaterali, solo male ai muscoli tipo influenza alle prime ore del mattino. Finita la prima cura il ginecologo ha deciso di fare altri 3 mesi di terapia (dopo due mestruazioni) e ho finito il mese scorso.. Risultato? I fibromi di 4cm sono diventati di circa 2 e quelli di 2cm sono diventati di circa 1cm! L’utero appare morfologicamente migliorato e “rimpicciolito”.
    Grazie alla terapia sono riuscita a scongiurare l’intervento, a suo dire al momento non è conveniente operare.. Mi ha dato l’ok per cercare anche una gravidanza! Nel mio caso esmya ha funzionato! Spero anche per voi!

  18. Buonasera a tutte, venerdi finisco il mio primo ciclo con Esmya. Poi ci sarà il controllo col ginecologo. Incrocio le dita. Comunque dopo le prime settimane con perdite intermittenti, il resto della cura é andato bene. Nessun fastididio. Nessun problema.
    L’unico pensiero che ho ora é di scoprire come saranno le mestruazioni dopo il farmaco. Qualcuna mi può raccontare la sua esperienza? Buona serata a tutte.
    Daniela

    1. Ciao Daniela, io dopo 3 mesi di cura ho avuto 2 cicli nella norma.. Dopo ho fatto altri 3 mesi di cura (ho finito il 18 febbraio) e ancora non si è regolarizzato il ciclo.. Ho spotting ad intermittenza ogni due settimane, e un ciclo a fine marzo.. Spero con il passare del tempo torni regolare e non troppo abbondante.. Forse sono ancora sotto effetto di sbalzi ormonali, fammi sapere come va a te una volta sospesa la cura:)

  19. salve, io sono al mio 2 giorno di Esmya, finora ho riscontrato come effetto collaterale capogiri e nausea nelle ore immediatamente dopo l assunzione ed un certo senso di stanchezza ( anche se questa l addebbito allo stress di questi ultimi tempi), inoltre avverto un senso di inappetenza, mangio perchè devo e dato che prima di conoscere l’Alien che è dentro di me seguivo una dieta …. forse l nappetenza non è il peggiore dei mali anche se non la trovo tra gli effetti collaterali …. comunque vengo alla domanda . Il ciclo …. sparirà?

  20. Ciao ragazze. Ho praticamente concluso la terza scatola.
    I miei effetti collaterali sono stati
    Perdite acquose rosa marroni per dieci GG al mese
    Dolo addominali e alle gambe
    Nodo alla gola
    Peggioramento della gastrite. Reflusso
    Nn appena farò l’ecografia vi dirò come hanno trovato l’endometrio che so ispessirsi.
    Baci a tutte

  21. ciao sono la Michy ….attendo con ansia l’intervento fissato X il 18 settembre …..dopo questo spero solo che ricrescano tutti i capelli chi ho perso!!!! Veramente più della metà di quelli che avevo

  22. Ciao ragazze sono al secondo ciclo di esmya e oggi al ventitreesimo giorno della prima scatola, ho avuto la sorpresa del ciclo. Perdite rosse abbastanza forti. Il gine mi ha detto che non è una vera e propria mestruazione e che può capitare. A qualcuna é successo? Sono una molto ansiosa e sono un po giù di morale. La volta scorsa non è andata così. Sono preoccupata. Grazie per esserci.
    Daniela

    1. Buongiorno Daniela
      Ho compiuto sabato 51 anni e sono trascorsi 4 mesi dalla mia isterectomia dopo un anno in cui ho provato veramente di tutto. Ho fatto due cicli di Esmia prima dell’ intervento e posso garantirti che se solo non mi fossi scoperta con l’anemia mediterranea ( che ha aggravato la mia situazione) ,il medicinale sarebbe servito a qualcosa.
      Stai tranquilla……..è tutto normale e comunque posso dirti con certezza che piu vivi tutta questa situazione con serenita’ e piu’ sarà efficace l’effetto, comunque vada a finire.
      Un grande in bocca al lupo. Io sono rinata !

    2. Ciao Daniela ti confermo… pure io alla prima scatola ho avuto un + che mestruo per una decina di giorni…ora sono alla terza scatola non ho più avuto nessun tipo di perdite…in questi giorni sono abbastanza dolorante e la parte intima emana un pessomo odore…chissà che sta succedendo in questa pancia!!!!:(

    3. Io ho avuto due cicli durante Esmya. Sono stati brevi e scarsi come se fossero anovulatori. Se leggi il bugiardino ti dice che in effetti Esmya non ti tiene al sicuro da gravidanze indesiderate. Stai tranquilla e in bocca al lupo!

  23. X Rosy
    Anche io devo subire un’ isterectomia. Ho 46 anni , ho già subito 3 interventi, fatto l’ ablazione endometriale ed il tentativo Esmya ( che su di me non ha funzionato, non si sono ridotti di un millimetro)…..Avevo pensato anche all’ embolizzazione, ma anche questa procedura non evita le recidive….Non posso andare avanti così con emorragie continue, dolori tipo parto , anemia ed ” una pancia da donna incinta”!
    Ho tanto paura dell’ isterectomia ( ho combattuto per evitarla), mi spaventa sia l’ intervento che le conseguenze ( io dovrei conservare le ovaie, ma ho consapevolezza del fatto che l’ utero é la chiave di volta del pavimento pelvico e giustamente mi preoccupo.
    Una mia conoscente ha fatto l’ isterectomia l’ anno scorso e mi ha detto che solo ora si sente non solo bene, ma anche libera ( libera da tutti quei condizionamenti che i cicli emorraggici comportano, tipo : non puoi andare da nessuna parte, hai sempre paura di sporcarti, devi rinunciare a fare tante cose anche a frequentare le persone con cui ti trovi bene).
    Volevo conoscere la tua esperienza. Hai sofferto tanto? Quanto tempo ti ci è voluto per riprenderti? Hai conseguenze fisiche? Psicologicamente come ti senti? E ritornando indietro l’ avresti fatto prima questo grosso intervento? È veramente la liberazione di un problema……O se ne vengono a creare altri?…..Chi ti ha aiutato in questo doloroso percorso?…..Come si fa ad avere la forza per superare tutto?
    Rispondimi, è importante!..,.Sono confusa,angosciata,disperata……Tanto spaventata……Ma non posso andare avanti così, non ho scelta. Ho lottato fin quando ho potuto…..Ma ho un utero fibromatoso, ingrossato e soffro tanto…..Tu puoi capirmi……
    Grazie

    1. Eccome se ti capisco!!!
      Ho 51 anni sposata da 29 senza figli
      Da piu di 15 anni ero a conoscenza di avere dei fibromi , ho sempre combattuto con mestruazioni puntuali ma dolorosissime . Due anni fa ( secondo me anche per altre problematiche che la vita purtroppo riserva , come la perdita di persone care e perdita di lavoro di mio marito) purtroppo il mio organismo ha assimilato tutti e dispiaceri ed uno dei miei fibromi oltre a darmi emorragie era diventato immenso. con l’aiuto del ginecologo di cui mi fido perche amico di famiglia e serio professionista, abbiamo provato in tutti i modi a cercare di indurre la menopausa (a 50 anni ci starebbe pure!) primo per far risalire l’emocromo e secondo iper ridurre il fibroma prima di qualsiasi intervento .
      ricordo esattamente il 2 giugno del 2016 quando non reggendomi quasi piu’ in piedi vado dal mio medico di condotta per farmi leggere le analisi e lui mi dice : ma è venuta sola signora???? Io le devo chiamare un ambulanza……non so come fa a stare in piedi………….
      Da lì è cominciato tutto l’iter: ferro, acido folico, 3 mesi di esmia…………due mesi di pausa e di nuovo ciclo…………altri 3 mesi di esmia……………..( ne frattempo mi ero gia’ messa in lista per l’intervento , quindi preospedalizzazioni, visite varie, appuntamenti con l’anestesista) poi…….. quando alla fine mi era risalito un po’ il ferro ma terminato il secondo ciclo mi son tornate nuovamente emorragie ho mobilitato il mondo e ho sollecitato l’intervento perchè tanto in quel modo lì , non avrei potuto continuare a vivere .
      Ti giuro che quando mi son sentita chiamare dall’ ospedale ,ho provato sollievo ,nonostante un po’ di paura ,ma oramai non potevo piu’ vivere
      Con l’aiuto pure di una amica lontana ma ostetrica, diciamo che anche grazie ai suoi consigli, ho affrontato tutto con molta forza e coraggio.
      In tutto questo frangente mettici pure la preoccupazione per il mio lavoro( unico reddito rimanente in famiglia ma pur sempre di una azienda privata) ,mia mamma con altre problematiche ,marito esaurito perche disoccupato a 53 anni…….insomma arrivo a venerdì 17 marzo e consapevole della mia prima anestesia totale, del taglio perche’ impossibile fare laparoscopia, io data l’eta’ ho firmato pure per farmi togliere le ovaie nonostante ancora attive, mi sono fatta tranquillamente addormentare e mi sono svegliata nuova!
      Tranquilla………….oggi la medicina ha fatto passi da gigante.
      La morfina gran bel ritrovato
      Non si puo’ negare che i primi due ,tre giorni sono duri, ma ti ripeto piu’ sei tranquilla e meno senti e ti fanno sentire.
      Il taglio è un bel cesareo,ma assolutamente non si vede
      Il lunedì mi hanno mandata a casa ( appena riuscivo a camminare) e già la settimana dopo oltre che a lavorare da casa, senza troppi sforzi facevo di nuovo quasi tutto
      Dopo solo un mese , ero un ‘altra!
      Ad oggi, me lo leggono pure in faccia, ma sono piu’ sollevata e rilassata
      Tornare indietro? Per mille motivi lo fare forse, 10 anni prima!!!!! Considera pure che in questa estate di caldo infernale io mi trovo alle prese con delle vampate che non credevo nemmeno potessero esistere, ma credimi, te lo giuro, nulla è a paragone di quanto di sta male prima e come dici tu : tu puoi capirmi!
      Vai serena! e sono sicura che dopo mi dirai: Grazie: avevi ragione!
      In bocca al lupo per tutto!!!! Vai tranquilla, andra’ tutto bene e anche tu , come me , ti pentirai di non averlo fatto prima.
      Tienimi aggiornata e non privarti di domandare ( ziba66@virgilio.it)

  24. Grazie Rosy x avermi risposto subito……Io ho avuto a 35 anni l’ emoglobina a 4 ! Mi hanno subito ricoverato per fare le trasfusioni.Dopo l’ intervento in isteroscopia sono stata bene ( neanche ci pensavo più)…..Poi eccoli di nuovo, i maledetti…..Questa non è vita, non hai le forze per fare nulla ( sei hai passato quello che ho passato io, mi capisci !).
    E’ una sofferenza continua, anche perché il ciclo arriva tutti i mesi e non finisce più….E poi dopo il ciclo ti devi riprendere…. Starò bene forse 1 sola settimana al mese….E comunque sempre debole, pallida, con tachicardia, mal di testa….Tutto diventa difficile e faticoso….Al lavoro é un dramma, ho sempre paura di sporcarmi e mi porto i ricambi, dormo nel letto con le traverse, uso gli assorbenti delle donne neo mamme , quelli post parto….Una tragedia!
    Anche a me la comparsa dei fibromi i ha coinciso tutte e 2 le volte con eventi drammatici della mia vita privata: prima mia madre ( per un tumore al cervello, il glioblastoma multiforme) poi mio padre ( Parkinson) si sono ammalati ed allettati ( la mamma per 1 anno e mezzo, il babbo per 2 anni). E’ stata dura, li ho assistiti tutti e due continuando a lavorare e non dormendo la notte…..La morte della mia adorata mammina è stato un dolore atroce, indescrivibile….Ero profondamente legata a lei e vederla soffrire senza poter fare nulla mi ha disintegrato l’ anima.
    Dopo la sua morte mi sentivo vuota, senza senso….E allora hanno fatto la loro comparsa i mostri…. Così al dolore dell’ anima si è aggiunta la sofferenza del corpo: ero a pezzi, letteralmente distrutta. Poi, grazie a un bravo ginecologo ( il dottore.Roberto Cazzavacca) e ad un ottimo chirurgo ( il dottore Ruggero Pulcinella) sono guarita.
    Dopo la morte di mio padre l’ incubo ricomincia di nuovo……Forse c’è una relazione tra eventi devastanti della vita e problemi di salute ( il corpo si debilita). Ho un utero fibromatosi, ingrossato ( arriva all’ ombelico), costellato di fibromi di cui uno intramurale di 7 cm che mi fa sembrare una donna al 5 mese di gravidanza…..A tutti i disagi, si somma anche il fastidio di una pancia che ” pesa”. Avevo risposto tante speranze in Esmya…..Ho fatto l’ ablazione endometriale, altre 2 isteroscopia…..Ma i mostri non mi lasciano…..Ritornano…..Sono un incubo, una sofferenza continua……Non pensavo di dover arrivare a questo…..Ho lottato x mantenere integro il mio corpo, x avere il mio utero con me ( non serve solo per fare i figli, mantiene la stabilità degli organi che gli sono accanto).
    Ho terrore di tutto: anestesia, intervento e post intervento……Pensa che mi spaventa anche fare una semplice analisi ( e ne ho dovute fare x controllare l’ emoglobina

    1. Lauraaaaaaaaaaaaaa
      Buongiorno!!!!!!!!!!!!!
      Spero che oggi possa splendere per te una meravigliosa giornata di sole .
      Credimi , sembra strano, ma nulla viene per caso!
      Ci incontriamo in un mondo virtuale e cosa scopro????? dai nomi che mi hai fatto dei ginecologi sei pure tu di AREZZO!!!!!!
      Ti lascio il mio numero 330 594429 , chiamami!!!! dalle 13.00 alle 15.00 sono in pausa pranzo . Non ho voglia e ho poco tempo di scrivere! Ma giuro posso dirti tante cose!
      Chissà mai se poi ci possiamo anche incontrare!

      Un bacione e non mollare mai!

    2. LAURAAAAAAAAA CIAOOOOOOOOOOO
      Come stai?
      Non ho piu avuto tue notizie e sinceramente mi spiace

      Io ci sono sempre !!

      Contattami!

      Un Abbraccio
      Rosy

  25. Ciao Rosy….. È vero, non mi sono fatta più sentire ( anche se sono molto attiva sul blog!)
    Non sono Toscana, ma Umbra.
    Il mio favoloso ginecologo é Toscano ed è lui che mi ha segnalato il dottor Pulcinella,( bravissimo nel praticare l’ isteroscopia, ma io purtroppo sono un caso disperato!).
    Ho fatto 3 isteroscopia: la prima a Ravenna, la seconda ad Arezzo, la terza di nuovo a Ravenna ( tutte e 3 con il dottore.re Pulcinella).
    Ora ho deciso di fare l’ operazione a Siena, sono in lista…….Ho scelto di nuovo un dottore toscano!
    Tremo dalla paura, e passo dei momenti di sconforto e disperazione terribili.
    Ringrazio il mio favoloso ginecologo x tutto quello che ha fatto x me, pur essendo un caso complicato e non facile……Ma lui non si è arreso, lui è un ” possibilista” …..Altri mi avrebbero fatto togliere l’ utero molto prima……Grazie al dottore Roberto Cazavacca questo non è successo a 35 anni…..Ho ” guadagnato 11 anni in più!”…..Un miracolo! E poi dopo la prima isteroscopia sono stata x 9 anni benessimo, non ci pensavo neanche più.
    Sono stata fortunata ad incontrare la persona giusta, un dottore che non mi ha fatto mai sentire ” un numero” , ma ” una persona”.Mi ha ascoltato, supportato, aiutato a fare la scelta più giusta al mio caso.E’ un dottore preparato, ma anche umano. Dopo tutti questi anni posso dire di provare ammirazione , gratitudine ed un mondo di bene nei suoi confronti.
    So che ha aiutato anche molte donne a realizzare il loro bellissimo desiderio di diventare MAMMA ( casi difficili e disperati, ma “lui” ……Lo ripeto ” è un possibilista” !!!!!!!).
    Tutti i ginecologi dovrebbero essere così…….Avere la ” sua delicatezza” , essere sempre disponibili ( posso chiamarlo a tutte le ore, lui è sempre presente e mi risponde). È competente, preparato, scrupoloso, professionale, attento, sensibile, premuroso….Ti spiega tutto passo dopo passo. X questo non ti senti sola, ma ” accompagnata” in un percorso, seguita da un dottore che svolge il suo lavoro non per SOLDI ( come purtroppo tanti ” macellai pseudo ginecologi), ma lo fa quasi come fosse una sorta di VOCAZIONE.
    X questo gli voglio tanto bene!

    1. BUONGIORNO LAURA!
      Sono felicissima di averi risentita.
      A 5 mesi esatti dal mio intervento,con l’estate calda che abbiamo avuto, io dico sempre che se così non fosse, non ce l’avrei fatta.
      Conosco i due nomi che mi hai fatto ,e capisco benissimo cosa significa essere seguita da un dottore senza essere un numero.
      Io sono della provincia di arezzo, ho un’amica ostetrica in quel di foligno ( che mi ha sopportata e consigliata ) vado ogni anno alla sagra della cipolla a Cannara!!!
      Chissà se mai ci incontreremo………in ogni caso non esitare a chiedere……..ma mi raccomando: stai serena!!! Piu’ vai tranquilla e piu’ tutto sarà facile.
      Un abbraccio.Tienimi Aggiornata! Io faccio il tifo per te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...