Mioma sottomucoso: meglio rimuoverlo prima di cercare una gravidanza?


Ciao Eleonora, sono Marina e anch’io ho una storia di fibromi da raccontare purtoppo. i

Inizia nel 2015 quando a seguito di un ciclo lunghissimo (due settimane) scopro di avere dei miomi, 2 sottomucosi G1 e G2 un altro intramurale. Mi faccio seguire al Niguarda dove mi asportano con isteroscopia operativa il primo sottomucoso ma poi per intravasazione l’intervento si blocca e rimango con il secondo mioma sottomucoso e l’intramurale a cui però non si dà mai troppa importanza.
Sto bene nei mesi a seguire, al controllo post operatorio però nessuno mi propone un secondo intervento per togliere anche l’altro.

Passano 2 anni li tengo sotto controllo e loro crescono pochissimo. Decidiamo di avere figli, gioia immensa arriva subitissimo. Ma dopo poco la gioia svanisce dentro un aborto spontaneo…. e lì iniziano i pareri contrastanti dei vari gine che mi visitano: sì toglilo assolutamente prima di pensare a un’altra gravidanza perche l’utero deve essere al suo interno sgombro e ti basta una isteroscopia operativa, oppure altri no, lascia stare ritenta una gravidanza è solo il primo aborto e non è dipeso dal tuo mioma.
Scottata da ciò che mi è successo decido per l’intervento di miomectomia resettoscopica (isteroscopia operativa) per togliere il maledetto sottomucoso (quello intramurale non lo calcolano affatto).
La faccio a settembre 2019! Stavolta ho deciso di rivolgermi altrove, stavolta vado a Lecco, al Niguarda non mi son sentita trattata da paziente ma solo un numero, inoltre non mi hanno detto di togliere quello li che ora mi sta rovinando la vita! Mi dicono tutto ok abbiamo liberato la cavità uterina. Tra tre mesi puoi riprendere a cercare un figlio! Il controllo di ottobre conferma il tutto.
Ed ecco che finalmente arriva l’anno nuovo; anno nuovo vita nuova!

Eh no invece! Come non detto i sogni restano tali… faccio per caso un controllo presso Humanitas di Rozzano dove è seguito mio marito e la dottoressa mi dà la triste notizia che un mioma sottomucoso è di nuovo lì, dentro il mio utero e che lo devo naturalmente rimuovere!
Ed eccomi qua, adesso tutta piena di pensieri in testa, dubbi, paure. Mi chiedo se è il caso che il mio utero si debba ancora sottoporre a interventi che nonostante la mini invasività cmq lasciano segni cicatriziali, se alla fine serve o meno toglierlo se dopo appena 3 mesi mi ritrovo di nuovo in loro compagnia… e se decido di farlo a chi mi devo rivolgere stavolta?? Ho timore anche che chi mi ha operato l’ultima volta magari non abbia fatto un lavoro eccezionale…magari non l’ha rimosso poi cosi bene..ecc ecc. mi sto frullando la testa in questi giorni.
Cara Eleonora, non ti conosco ma magari con la tua e le esperienze delle tue lettrici puoi darmi un prezioso consiglio..
Grazie e scusa se son stata un po’ prolissa.

Io penso che Marina dovrebbe senz’altro sentire un secondo parere, se non è convinta di ciò che le consigliano. Così, con le informazioni che mi ha dato, mi verrebbe da consigliarle di rimuovere il fibroma in isteroscopia, visto che si tratta di un intervento poco invasivo e che non lascia segni. In questo modo sarebbe sicura di avere un utero perfetto per la gravidanza e non correrebbe il rischio di veder magari il fibroma crescere e doverlo poi rimuovere con tecniche più invasive.

Mi sento anche di indirizzarla dal dr Camanni, qui a Torino, perchè è l’unico medico di cui io mi fidi al 100%. Esperto in isterscopia operativa tra l’altro.

Chi ha un buon consiglio o contatto per Marina?


5 risposte a "Mioma sottomucoso: meglio rimuoverlo prima di cercare una gravidanza?"

  1. Anche io combatto dal 2012 con il mio utero fibromatoso e, nonostante i cinque interventi finora subiti, sia per via isteroscopica che laparotomica, ho avuto numerose recidive. Consiglio di acquisire senz’altro un secondo parere ma sarei dell’avviso di rimuovere il mioma sottomucoso che non solo può effettivamente interferire con l’impianto e/o determinare aborti precoci ma anche crescere notevolmente nel corso dell’eventuale gravidanza, provocando seri problemi anche in una fase avanzata della gestazione. Peraltro L’isteroscopia non è invasiva e se eseguita da un esperto è un intervento di routine effettuato in day hospital.
    Io mi sono affidata in passato e mi affiderei di nuovo a occhi chiusi al prof Ivano Mazzon: purtroppo per te è fuori mano perché visita a Roma ma per quanto mi riguarda non potrei consigliare professionista migliore visto che se ho ancora il mio utero lo devo solo a lui.

  2. La mia storia è molto simile e diciamo che è finita bene perché ho due bimbi ma è stata molto travagliata ed ancora ora combatto con il mio mioma sottomucoso, sempre “limato”e mai eliminato, in quanto sporge nella cavità uterina ma è ben ancorato all’interno, quindi le isteroscopie operative (3) sono servite solo ad eliminare la parte che si affacciava in utero. Io ho avuto due aborti precoci ma certamente non avevano a che fare con il mioma, che al massimo può causare contrazioni o parti pretermine. Dopo un’isteroscopia e cura con Esmya + cortisone, l’utero appariva più liscio e sono rimasta incinta. La gravidanza è stata considerata a rischio perché il mioma è ricresciuto sotto la spinta degli ormoni fino a 9 cm ma non ci sono stati problemi tranne la testolina del bimbo un po’ammaccata alla nascita. Certamente l’ideale sarebbe avere un utero bello sgombro prima di una gravidanza ma ci sono dei miomi che sono difficili da eliminare per via isteroscopica e con i quali si cerca di convivere perché non vale la pena aggredirli per via laparotomica.
    Chiedi certamente un altro consulto e fatti dire tutte le possibilità che hai a disposizione prima di prendere una decisione. In bocca al lupo!

  3. Ciao marina
    Anche io ho avuto un’esperienza non positiva al niguarda, proprio col primario.
    Ho fatto un’isteroscopia per metà, che doveba essere completata poi con un altro intervento, ma così non è stato.
    Dopo pochi mesi mi sono trovata nella stessa situazione di partenza se non anche peggio. Ora sto facendo la cura con esmya e sono in attesa di fare un altro intervento, questa volta da camanni a torino.
    So bene cosa stai passando e ti consiglio di continuare a cercare la soluzione migliore, soprattutto se vuoi una gravidanza. Non so dove vivi, ma ho sentito parlare bene del dott. Berlanda alla mangiagalli, magari potresti provare lì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.