Liliana in cerca di consigli: togliere l’utero o no?


Liliana combatte un fibroma di 6cm che le causa un ciclo molto abbondante. Ha contattato il dottor Muratore ma pare che le visite siano bloccate fino al 15 giugno. Vorrebbe quindi contattare il dottor Camanni, e intanto raccogliere pareri ed esperienze di donne che vivono una situazione simile alla sua..

Oggi ho terminato la lettura del libro, Maledetto Fibroma….che ventata di speranza.

È iniziato tutto 1 anno fa…perdite da due mesi, poi diventate più abbondanti, forse cistite, insomma avevo un peso misto bruciore nel basso ventre, emorroidi e infine blocco della vescica.. dopo una giornata a bere parto per il pronto soccorso. Ricoverata in ginecologia, mi viene diagnosticato vescica dilatata, mioma IM/SS di mm 45. Mi consigliano subito di togliere utero e ovaie, inoltre ferro e ferritina bassi.

Dopo 2 giorni biopsia, per sospetto tumore.. Esito negativo. 3 mesi Esmya. Ripartenza dopo alcuni mesi del ciclo, abbondante e ultimamente scarso ma continuo. Visita da un nuovo ginecologo fibroma diventato di 6 cm. Mi consiglia togliere tutto tanto a 54 anni che ne faccio ancora dell’utero (così mi viene detto.)
Mi sapete consigliare..Vorrei provare a contattare il Dott. Camanni.

 


3 risposte a "Liliana in cerca di consigli: togliere l’utero o no?"

  1. Ciao, buongiorno, la mia storia sembra così diversa ma così uguale, a settembre sono stata operata ad due fibromi uno sottosieroso ed uno intramurale, entrambi di circa 6 cm. Sapevo della loro esistenza da 6 anni ,ogni anno li trovavo un po più grandi e così dato i miei 36 anni e la possibilità futura di avere una gravidanza , si è optato per la laparoscopia. È stato un esperienza che racconto a tutti con grande serenità e che rifarei. La consiglio.

  2. Io valuterei la tecnica dell’embolizzazione. Per me è stata risolutiva dopo 2 laparotomie totalmente inutili ed ad un passo dall’isterectomia che mi consigliavano caldamente!

  3. Ciao Liliana,ho letto il tuo post ed è stato come leggere in parte la mia vita.Ho quasi 51 anni ma sono dall’ età di 23 anni che combatto con le miomectomie ,cicatrici vistose anche se interventi in laparoscopia perfetti e 13 fibromi tolti.Gli ultimi anni e con i nuovi ricresciuti ,la diagnosi ormai era isterectomia ,troppi fibromi ,uno attaccato quasi alla schiena e uno alla vescica ,autonomia poca,emorragie tante ogni ciclo di media un pacchetto e mezzo da notte in 3 giorni.sento parlare della embolizzazione,vado a Roma ,( vivo in Sardegna) in marzo 2019 parlo con un radiologo un po’ matto dottor Morucci ,mi spiega il tutto ,risonanza alla mano ,mi chiede quando voglio fare il tutto .io avevo un impegno di 6 mesi in Africa e rimando ,ma prenoto tutto per il novembre.ritorno ,mi preparo ,ricovero ,intervento mininvasivo.dolore? Tanto ! Vascolarizzati.ma la bella notizia è che già stavano morendo.chiusibi canali che li nutrivano i miei 6 fibromi stavano morendo .risonanza a 3 mesi .ridotti del 40 per cento,vescica felice ,io contenta.piu nessun dolore.unico neo se si può dire ,6 mesi senza ciclo poi è ritornato ,2 giorni ,2 assorbenti da giorno,dolori pochi ,ferro perfetto .il bello e che anche i microfibromi stanno morendo quindi posso aspettare alla menopausa senza più aprire .sono contenta di aver fatto ricerche e di questa tecnica che da noi è sconosciuta .Spero di aver dato il mio contributo.e buon tutto.

Rispondi a Valentina Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.