Luisa e i suoi maledetti fibromi che tornano sempre

Luisa ci ha raccontato la sua storia commentando il mio post ‘Esmya: ventinovesimo giorno’ ed è alla ricerca di qualche utile consiglio.

La sua disavventura inizia nel 2008, quando durante un normale controllo ginecologico le vengono trovati tre fibromi. Lei non aveva nessun sintomo. Nessun dolore, niente emorragie, insomma nulla di nulla.

Non essendo molto inforgomata riguardo questa maledetta patologia si affida a cuor leggero ai consigli del suo ginecolo (che lei definisce ‘macellaio’) che le pratica un intervento con taglio cesareo per rimuovere  5 fibromi, il più grande dei quali misurava 5 cm!

Dopo due anni Luisa si sottopone ad un altro controllo e scopre di nuovo il maledetto, che misurava 2.5 cm. Decide di aspettare. Passano altri due anni ed il fibroma cresce fino ad arrivare a misurare 6.5 cm. Decide allora di sottoporsi ad un intervento chirurgico ma cambia ospedale, città e quindi ginecologo.

In laparoscopia le rimuovono un fibroma di 9,5 cm che pesava ben 900 gr. Questo accade a maggio dell’anno scorso.  A settembre 2013 Luisa si è sottoposta all’ennesimo controllo, che ha confermato che tutto era a posto. Il mese scorso però Luisa, durante un altro controllo,  ha scoperto di avere di nuovo due fibromi, uno di 2 cm ed uno di 1 cm.

Luisa aveva letto di Esmya e vuole provare a combattere i suoi maledetti così. Del resto non può pensare di andare di continuo sotto i ferri! Ha 39 anni e un giorno vorrebbe anche avere un figlio! Lei vuole Esmya e mi chiede informazioni a riguardo …

Cara Luisa, che brutta avventura la tua.

Proprio ostinati i tuoi maledetti! Coraggio, tieni duro, ci sarà il lieto fine anche per te, ne sono certa.

8 commenti

    • Luisa io, con il senno di poi, mi sento di consigliarti di rimuovere subito i tuoi fibromi in isteroscopia. Esmya sarebbe un tentativo (molto costoso tra l’altro) che potrebbe anche funzionare, ma non risolverebbe completamente e poi finora non ho purtroppo saputo di nessun caso di risoluzione con Esmya. Ti consiglio l’isteroscopia perchè ho sperimentato sulla mia pelle (anche se mi è stato rimosso solo un frammento di fibroma) che non è assolutamente invasiva nè dolorosa. Forse intervenendo in tempo sui tuoi maledetti potresti evitare il rischio che crescano ancora e di dover ricorrere a interventi più dolorosi.

    • ginevra

      Maddy, ma come stai??! Hai già fatto la prima visita di controllo??? Aspettiamo delle ottime notizie!!!!!!!!!! Adriana (quella del pranzo 😉 )

  • loredana

    io tenterei una visita da Lupattelli per l’embolizzazione, nel caso desse parere negativo l’isteroscopia come dice Elena.

    • Luisa

      Grazie a tutte per le risposte! Al momento i due ‘piccolini’ sono sotto controllo, faccio continue visite per monitorarli! Se dovessero ulteriormente crescere opterò per l’embolizzazione! Data la posizione l’isteroscopia non sembra fattibile….. Vediamo cosa succede nei prossimi mesi! Grazie ancora!

      • ginevra

        aaaah come ti capisco, io sono nel limbo tra un secondo intervento (in laparoscopia se tutto va bene) e provare gli ultrasuoni che avrebbero effetto eventualmente solo su due dei miei tanti e cari fibromi GGGRRR .. Quanta pazienza dobbiamo avere noi donne SGRUNT ! 🙂 🙂 🙂

  • maddy

    Ehi Ginevra mi fa piacere sentirti!
    Sto benone e per i controlli c’è ancora tempo; spero di rivederci presto a Roma magari insieme a Ele!!

    A Luisa un grosso in bocca al lupo!!

Lascia un commento

Cliccando Accetto dichiaro di aver letto e di accettare la privacy policy del sito web