Elisa che tiene a bada i suoi fibromi con Esmya


Elisa ha 42 anni e da oltre sette anni soffre a causa di un utero fibromatoso. Nel suo utero alloggiano purtroppo numerosi fibromi, soprattutto sottomucosi, che le causano emorragie continue (è ormai impossibile per lei sapere quando ho il ciclo, è praticamente un continuum), grave anemia e connessi altri problemi.

Per motivi di lavoro Elisa ha vissuto negli ultimi cinque anni in tre diversi paesi (ora si trova a Bxl in Belgio). Già all’età di 38 anni in Francia le era stato consigliato di togliere l’utero. Nella suaa famiglia tutte le donne dopo una certa età sono state costrette a sottoporsi a isterectomia: sua nonna materna a 42 anni, sua mamma a 44 ma solo perché ha rimandato l’operazione molto a lungo (e ci ha messo parecchio poi a riprendersi.).

Dopo vari trattamenti ormonali e con antiemorragici e dopo sei mesi di menopausa artificiale (ottenuta con il decapeptyl) Elisa è stata operata con isteroscopia in Francia da un famoso ginecologo. Dopo le è stata inserita la spirale Myrena ma dopo meno di un anno Elisa l’ha espulsa ed ha dovuto sottoporsi d’urgenza ad  un raschiamento dell’utero per fermare l’emorragia. Purtroppo questa cosa le è anche capitata mentre era in Cina, quindi Elisa ha avuto il piacere di sperimentare gli ospedali cinesi…

Successivamente Elisa ha subito altri trattamenti ormonali, per lo più inefficaci, e altri suggerimenti di togliere l’utero. Ora ha provato Esmya. Durate la terapia le perdite sono passate, la pancia è tornata piatta e Elisa ha iniziato ad avere la sensazione che i suoi fibromi si stessero rimpicciolendo.  Elisa ha riscontrato tutti gli effetti collaterali di Esmya scritti nel bugiardino e i mesi di cura non sono stati affatto facili.

Il lato positivo (brava Elisa che l’hai trovato!) è che il gonfiore, il male alle gambe, al seno e la stanchezza allucinante l’hanno però spinta ad iscriversi in piscina e lei proprio durante la terapia con Esmya è paradossalmente riuscita a migliorare la sua forma fisica.

Esmya si è rivelata per Elisa particolarmente efficace: i suoi .numerosi fibromi e l’utero nel suo insieme sono diminuiti in spessore di oltre un terzo. Il suo ginecologo le ha prescritto ora una pillola “normale” (Microgynon) per tre mesi e poi a gennaio riprenderà per altri tre mesi Esmya. L’idea è di farli rimpicciolire ancora i fibromi e cercare di riportare tutto sotto controllo per via farmacologica. Col tempo il periodo di interruzione tra un ciclo e l’altro di Esmya dovrebbe diventare sempre più lungo. Per ora la cura ha funzionato, ed Elisa è in ttesa di scoprire cosa succederà nelle prossime settimane. Se dovesse cominciare ad avere emorragie strane ricomincerà subito il trattamento con Esmya. Elisa ormai se n’è fatta una ragione ed è super motivata a tenere botta con gli effetti collaterali (riporto le sue parole) e fare tanto sport.

E brava Elisa! Sono certa che il cammino che hai intrapreso sia quello giusto. Aspettiamo i tuoi aggiornamenti!


4 thoughts on “Elisa che tiene a bada i suoi fibromi con Esmya

  1. Ciao ! Tra un ciclo e l’altro minimo devono passare due mestruazioni. Il mio ginecologo pero’ mi ha detto che dopo il secondo ciclo, la terapia Esmya non è piu’ prescrivibile .E’vero?
    Io ho terminato l’8 settembre il primo ciclo di Esmya. La riduzione del mio fibroma è stata limitata pero’ tre mesi senza ciclo posso davvero dire di essere rinata.
    Gli effetti collaterali che ho riscontrato sono stati soprattutto per il caldo che comunque un po’ per la stagione estiva ho sopportato alla grande e comunque con piu’ piacere che i dolori mestruali.
    Adesso sono dietro a farmi riscrivere un secondo ciclo ed onestamente sapendo che sarà l’ultimo ne sono dispiaciuta perchè avrei comunque preferito continuare la cura (ho 50 anni ) in attesa della menopausa che intraprendere qualsiasi altro tipo di intervento per eliminare comunque tutti questi fibromi che mi provocno un anemia troppo grave,

    Un abbraccio a tutte consoliamoci: siamo in tante !

    1. Ho concluso da poco il secondo ciclo di ESMYA: è vero, dal terzo ciclo in poi la terapia è a pagamento. Non so ancora se si può parlare di “cura”….:.l’assenza di mestruazioni, che è uno dei tanti effetti collaterali è per noi cosa assai gradita ma credo sarebbe onesto da parte dei ginecologi che la propongono metterci al corrente di tutto quello a cui si può andare incontro!!!

  2. Cara Elisa,io l’anno scorso sono arrivata al limite dopo 5 interventi x togliere i fibromi,x cercare di arrivare con il mio utero fino alla menopausa,sono stata costretta a farmi l’intervento finale,via utero e tube,ma prima ho fatto 2 mesi con Esmya,effetti collaterali tutti,ma anche se ora nn sono più anemica e sto bene ,sto combattendo con un effetto collaterale di Esmya…dolore ai nervi delle gambe ora sto facendo accertamenti ,attenta con quel farmaco,è un arma a doppio taglio!auguri cara.Rosanna

  3. Ciao a tutte ieri la ginecologa mi ha proposto esmya…ma a leggere le vostre esperienze mi fa paura…ho 33 anni due bambini di 9 e 6 anni, nel 2014 ho tolto un mioma di 7 cm ed ora ne ho uno anteriore im ss di circa 4.5/5 cm… io non so cosa fae la gine mi sconsiglia l’embolizzazione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...