Enza che combatte i maledetti fibromi da 9 anni


Enza ha 36 anni, abita a Molfetta, in provincia di Bari, e la sua vicenda è lunga e sfortunata.
Enza ha infatti scoperto i suoi maledetti fibromi quando aveva 27 anni. Già allora infatti nel suo utero “alloggiavano” ben 11 fibromi, tra sottosierosi e intramurali.
Enza è stata operata in laparotomia nel 2006  all’ ospedale Sant Orsola di Bologna ad opera del dott. Seracchioli. Un medico che Enza descrive come un angelo perché le ha ridato la speranza di diventare madre.

Lei però non è stata fortunata e nel 2010 è stata di nuovo ora di intervenire chirurgicamente sul suo utero con una nuova laparotomia per eliminare 20 fibromi!
Anche la nuova tregua purtroppo non è durata molto. Ad oggi Enza si trova di nuovo con un utero pieno di fibromi e il suo ginecologo, volendo scongiurare un terzo intervento con probabilità elevate di dover ricorrere ad una  isterectomia, le ha prescritto una terapia di 6 mesi a base di decapeptyl per 6 mesi. Lei ha inoltre deciso di suggerire al suo medico, in occasione del prossimo controllo, la possibilità di prendere Esmya.
Enza non è ancora riuscita a coronare il suo sogno di avere un bambino. Lei e suo marito, che si conoscono da 19 anni, lottano ogni giorno per realizzare il loro desiderio e sono anche in attesa di un’adozione che tarda ad arrivare.
Cara Enza, il mio incoraggiamento è superfluo perchè sei una persona coraggiosa ed ottimista. Non posso che concludere la tua storia con quanto tu stessa mi scrivi: “La vita però, sono sicura, mi darà una gioia dopo tante sofferenze”.
Continua a lottare perchè sei un esempio per tutte. Grazie!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...