Elisa che prenderà Esmya


Elisa ha 41 anni, per il momento non ha bambini (perchè ancora non ha provato ad averne) e da due anni combatte contro il suo Maledetto Fibroma.

Per fortuna lei non soffre di crampi durante il ciclo mestruale, ha “solo” dolori alla schiena e alle gambe a causa della forte  stanchezza che provocata dalle emoraggie. Elisa fa la parrucchiera, lavoro da sola e passa molte ore in piedi, quindi la  circolazione del suo sangue non è delle migliori.

Per tenere a bada il suo fibroma Elisa prende la pillola e questo bombordamento ormonale stà rendendo la situazione insostenibile. Il Maledetto inoltre le causa gonfiori alla pancia e Elisa, che ha sempre vantato un addome piatto, ora sembra incinta al 4° mese.

Insomma il Maledetto Fibroma complica parecchio la vita di Elisa (ne so qualcosa, uff) e lei, ormai, si è anche un po’ abituata a vivere così, sempre al limite delle forze e circondata da persone che le chiedono come faccia a reggersi in piedi dati i suoi valori del sague (oh come ti capisco!).

Un anno fa Elisa ha tentato un’operazione chirurgica per la rimozione del fibroma: avrebbero dovuto operarla in laparoscopia ma poi, a intervento iniziato, i medici si sono resi conto che non avrebbero potuto rimuovere il fibroma, risultato essere intramurale,  senza tagliare (miomectomia). Così Elisa si è solo beccata un’anestesia inutile. Avendo ormai perso fiducia nei medici che la seguivano non ha poi accettato la proposta di intervento in laparotomia e si è rivolta ad altri ginecologi che le hanno detto che l’unico modo per togliere il Maledetto è asportare l’utero.

Uno di loro ha però aggiunto che prima di sottoporsi a questo intervento potrebbe provare Esmya.

Ma possibile? Possibile che l’unica soluzione prevista possa essere, nuovamente, solo l’isterectomia?

Elisa intanto si è aggiornata sui costi di Esmya: €250 a Città del Vaticano, €160 a San Marino ed €142 nel Principato di Monaco. Essì cara Elisa, i costi sono proprio questi! Consolati, io l’ho pagata anche più cara (circa 300 euro in Svizzera)!

Grazie a Elisa per avermi raccontato la sua storia. Spero tanto che per lei la terapia con Esmya abbia esito diverso.
Comunque vada, cara Elisa, non rinunciare così in fretta al tuo utero. Un’altra strada c’è semore!

 


One thought on “Elisa che prenderà Esmya

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...