I timori di Luna alle prese con il suo primo fibroma sottosieroso


Luna ha 27 anni. Ha deciso di condividere la sua storia perchè “forse c’è qualcuna, magari della mia stessa età, che sta scoprendo tutte queste cose per la prima volta e forse si sente scoraggiata ad avere a che fare con un fibroma e con altri problemi“.

La storia di Luna comincia la scorsa estate quando, nel corso di un’ecografia transvaginale, scopre di avere un fibroma sottosieroso di 3 cm circa. Fortunatamente, il ciclo abbondante è l’unico sintomo che riscontra;  il dolore, dice, è sopportabile ma il peso dei pensieri comincia a farsi sentire.

Non sapendo cosa fare,  (com’è accaduto a molte di noi), Luna comincia le sue  ricerche:  scopre così il blog che lei definisce ” un posto con tante storie di donne e ragazze coraggiose che hanno affrontato questo maledetto fibroma con grande tenacia”.

E’ per questo motivo che, a distanza di mesi, Luna decide di raccontare la sua storia. E lo fa dopo aver ripetuto tutti i controlli necessari a monitorare anche altri problemi di salute, come i valori dell’omocisteina ritornati nella norma in seguito ad una cura di acido folico. L’ecografia, inoltre, ha dimostrato che il fibroma non è cresciuto (e questa è già un’ottima notizia!)

Luna ha ascoltato il parere di due ginecologi entrambi contrari all’idea di intervenire chirurgicamente, e che le hanno consigliato di monitorare il fibroma periodicamente e di continuare con i cicli di acido folico.

Tuttavia, nonostante abbia cominciato anche ad assumere la pillola Zoely che non le reca alcun disturbo, Luna si sente davvero confusa,  è terrorizzata dall’idea di subire un intervento chirurgico e non sa se la pillola possa davvero aiutarla concretamente.

Nonostante il parere dei due ginecologi, continua a rimuginare sul da farsi. Spera di ricevere pareri e consigli da chi ha già vissuto tutto questo! Perciò, non ci resta che incoraggiarla e dirle che non c’è nulla da temere perché è già sulla buona strada.

Un abbraccio affettuoso, siamo con te!

 

 


17 thoughts on “I timori di Luna alle prese con il suo primo fibroma sottosieroso

  1. Luna, mai pensato all’embolizzazione? La fanno in tutt’Italia anche negli ospedali pubblici, funziona, è mini-invasivo come intervento, niente tagli o cicatrici, niente anestesia generale e soffri davvero poco, in compenso è molto efficace.Io l’ho fatta.

    1. La trovi nel Blog ma te la riassumo qui. Per duemila problemi che non ti sto qui a raccontare non ho fatto visite per un bel po’ di tempo, anni 😦 e quando me la sono fatta, la visita, il disastro. Non avevo mai avuto alcun sintomo, ma i miei fibromi erano cresciuti a ritmi mostruosi, mi ero accorta che stavo stranamente ingrassando a vista d’occhio.. Il fibroma maggiore era diventato 16 cm, poi uno di 12 cm, uno di 8 cm e una marea di 3. Ovviamente, che te lo dico a fare, tutti i ginecologi mi hanno intimato l’isterectomia (ma tanto lo fanno con tutte, praticamente, non l’hanno fatto solo con me), io ho detto no e ,da randagia solitaria, su internet, ho scoperto che esisteva l’embolizzazione uterina. Non solo, la si poteva fare in tantissimi ospedali pubblici! Immediatamente ho contattato un radiologo interventista e, immediatamente mi sono operata, ero un caso veramente mai visto. L’intervento l’abbiamo frazionato in due volte, per via dei tanti cm… Di solito basta una sola volta. E’ andato bene, sto bene, i fibromi sono morti e stanno regredendo. Se ha funzionato con me funziona con tutte, guarda, peggio di me non c’è. E’ un intervento mini-invasivo, con un buon elastomero io non ho sofferto (ma non ha sofferto neppure Imma, Piera, Marilena, Angela… Sono tutte donne che hanno raccontato la loro storia su questo blog, tutte, come me, operate dal Dr Morucci del San Camillo ). Ti lascio anche il mio numero 347/2448197 se mi vuoi mandare dei messaggi Whatsapp io ti rispondo, se vuoi delle info dallo stesso medico che ha operato me lui è molto disponibile con tutte (di lui trovi anche un’intervista nel Blog). L’embolizzazione uterina è efficace, non soffri granchè se usano gli antidolorifici giusti e riprendi la vita in mano, immediatamente. Io te la consiglio vivamente anche perché “uccide” tutti i fibromi contemporaneamente, quindi anche se ne hai uno piccolissimo viene abbattuto anche lui, anche se è di pochi millimetri!

  2. Questo fibroma ti causa anemia? Non riesci ad avere bambini? La pillola e’ riuscita a ridurre il ciclo?
    Sono tante le considerazioni da fare prima di prendere una decisione giusta.
    In genere si comincia sempre con la terapia farmacologica (pillola) poi se non funziona si passa ad altro.
    A me volevano togliere l’utero a 35 anni…Per fortuna ho incontrato un ginecologo bravissimo che mi ha proposto l’isteroscopia. Sembrava tutto risolto,per un po’ sono stata bene …Poi i mostri sono ritornati.
    Io ti auguro tutto il bene possibile e ti raccomando di effettuare controlli continui.
    Per l’acido folico io ho preso Levofolene e mi sono aiutata molto con l’alimentazione (carciofi,spinaci,bietole,cicoria.Spesso facevo un mix di tutte queste verdure a foglia verde e ci convivo la pasta).

    1. Ho iniziato da poco la pillola quindi non posso dire con certezza se ho risolto il flusso abbondante perchè devo ancora assestarmi! Ho una visita di controllo ad agosto per vedere se il mioma è cresciuto. Intanto faccio cicli di acido folico e mi aiuto con l’alimentazione ( sono vegetariana ). Secondo te dovrei aspettare un altro po’ prima di decidere? Non vorrei però dare tanto vantaggio al mioma! Ti ringrazio per l’aiuto!

  3. Ricordati che le cotture delle verdure devono essere brevi(l’alta temperatura distrugge l’acido folico).In questo periodo ci sono gli asparagi,mangiarli abbinati alle uova ( rigorosamente biologiche,meglio se presi da un contadino di tua fiducia).
    Entrambi (asparagi ed uova) contengono acido folico.
    Ci sono anche gli alimenti fortificati( tipo i cereali special k classic)
    Io po’ preferisco i cibi naturali!
    Consuma anche legumi,arance e frutta secca.
    La frutta secca oltre ad avere acido folico contiene tante altre sostanze ,e’un ricostituente portentoso…..Meglio di tanti integratori chimici.
    Prova a frullare gli spinaci crudi insieme alla banana…..Il sapore non si sente,predomina il gusto dolce e morbido della banana.
    Non fissarti con le PAURE……Non e’ detto che tu debba x forza ricorrere alla chirurgia.Trova un ginecologo che ti ispiri fiducia e affidati a lui .
    E poi “una cosa alla volta”, passo dopo passo.
    Anche io sono terrorizzata (ho subito 3 interventi) e non sono entrata in sala operatoria ” a cuor leggero”,morivo dalla paura….Ma ho dovuto farlo..Poi scopri di avere un coraggio e una forza inaspettati. Il processo di guarigione insegna tante cose. Impari ad avere delle priorita’ a dare precedenza alle cose vere ed autentiche,a volere ANCORAPIU’BENE a chi te ne vuole. Apprezzi la semplicita’ed impari a conoscere la felicita’delle piccole cose……Tipo quanto e’ bello uscire di casa x una passeggiata,un gelato ……

    1. E’ vero Laura, hai ragione! Ti ringrazio per i consigli! Io sono vegetariana quindi mangio tutte queste cose tranquillamente! Spero di poter risolvere man mano anche se a volte penso di dare troppo vantaggio al mioma!

  4. Ciao Luna, un fibroma di 3cm potrà molto probabilmente essere rimosso in isteroscopia, senza problemi. L’intervento (che non è un vero è proprio intervento ma una specie di raschiamento) avviene in day hospital. La sera torni a casa e il giorno dopo ti scordi tutto. Aleno non rischi che nel tempo il fibroma cresca e poi sia davvero necessario intervenire chirurgicamente. Pensaci ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...