Gigliola che non sa se arrendersi all’isterectomia


Gigliola ha 48 annie abita a Sansepolcro, in privincia di Arezzo.  Soffre di fibromi fin da quando era giovane ma ha sempre avuto fibromi molto piccoli (max 2 cm) che non le davano alcun fastidio e che secondo i medici non destavano preoccupazione.

Dall’anno scorso i fibromi di Gigliola sono cresciuti fino a misurare 5 cm e ad ottobre lei ha cominciato ad avere mestruazioni veramente abbondanti, emorragiche. Si è sottoposta a terapia con Progestinici, poi progesterone naturale e infine in ultimo le è stata prescetitta la pillola anticoncezionale combinata Zoely.

Durante l’ultima ecografia effettuata in ospedale durante un ricovero a seguito di un’emorragia veramente forte A Gigliola sono stati riscontrati uno fibroma di 7 cm, 1 di 5 cm e 1d i 4 cm e altri piccoli.  E’ arrivata con l’emoglobina 8 da 10,1 che avevo 10 giorni prima. Tra l’altro Gigliola si trovava fuori per il weekend ed è stata ricoverata all’ospedale di Fermo nelle Marche.

Gigliola ha poi consultato altri medici e tre ginecologi le hanno detto che la sua unica soluzione è togliere l’utero.Uno dei tre le ha spiegato che togliere l’utero le migliorerebbe la qualità di vita e che lei non riscontrerebbe alcuna conseguenza nè sulla sessualità nè sulla psiche, ma che anzi migliorerebbe grazie ad una salute migliore.

Le ha inoltre detto che Esmya non serve a ridurre i fibromi ma solo ammorbidirli per provocare meno sanguinamenti.

Gigliola mi ha scritto per avere consigli riguardo i centri che praticano gli ultrasuoni focalizzati per la rimozione dei fibromi e ha anche preso appuntamento con il dr. Lupattelli.

Stà valutando anche l’isterectomia visto che tutti i medici che ha icnotrato non le hanno proposto alternative. Io le ho detto che l’isterectomia deve essere una scelta ponderata, e per sceglire bisogna almeno avere delle alternative.

Qualcuna conosce un buon ginecologo nelle vicinanze di Arezzo da consigliare a Gigliola? Lei valutarebbe anche l’intervento chirurgico, ovviamente con la conservazione dell’utero.

 

 


4 thoughts on “Gigliola che non sa se arrendersi all’isterectomia

  1. Ciao cara, io ti posso suggerire un percorso molto valido a cui mi sono affidata in prima persona e che mi ha tirato fuori dal baratro in cui mi trovavo: l’embolizzazione uterina al San Camillo di Roma, dal dr Morucci (intervistato anche dal Blog). Il tutto è convenzionato, non si paga un centesimo e i risultati sono ottimi. Ci sono già altre ragazze che sono venute dalla tua regione, ti posso far conoscere tante donne che sono venute qui e si sono trovate bene, donne vere, con un nome, cognome, un volto, un numero di telefono, insomma, sono storie autentiche. Ti posso anche dire che gli ultrasuoni focalizzati li fanno all’Umberto I di Roma ma tu non sei un caso idoneo (prova a chiedere e vedrai che te lo confermano), Quella tecnica non è indicata per l’utero fibromatoso e non per i fibromi grandi quanto i tuoi, lo so perché mi informai in prima persona. Quello che ti posso dire è che se mi mandi una email and_ant@libero.it Ti invio del materiale informativo circa l’embolizzazione uterina al San Camillo, con il dr Morucci, ci sono delle foto, delle spiegazioni, dei numeri di telefono… Da un po’ mi sono cimentata in questo volontariato, capendo bene come si sentono le donne con fibromi, avendo , io passato questo stesso incubo e ho una buona casistica di cui vorrei parlare con te. Io avevo un fibroma di 16cm, uno di 12 cm, uno di 8 cm e marea di 3 cm, si, hai letto bene, 16,12,8 e tanti di 3, se ci sono riuscita io a risolvere la questione ce la farai anche tu. Ti posso dare anche il numero del dottore, ti può valutare il caso subito! Scrivimi! Antonella 347/2448197

  2. Io di Arezzo conosco il dottore Ruggero Pulcinella.
    Mi ha operato lui, purtroppo non sono arrivata alla risoluzione del problema.
    Il dott.re ha fatto di tutto per aiutarmi, professionalmente è molto bravo e preparato.

  3. Buongiorno Gigliola, dei ginecologi ad Arezzo non conosco ma ti posso assicurare che ho risolto I miei problemi di fibromi grazie ai consigli di questa pagina che racconta tante esperienze di sanita’ pubblica e privata….quindi non mi sono fermata alle proposte di isterectomia/miomectomia del ginecologo….avendo un utero fibromatoso ho fatto l’embolizzazione in un ospedale romano…San Camillo…ho incontrato li medici e infermieri bravissimi professionalmente e Tanta umanita’, ospedale pulitissimo…l’intervento di embolizzazione senza tagli e cuciture e senza spendere nulla…il terzo giorno a casa….dopo 3 mesi I fibromi si erano ridotti a meta’…qualita’ di vita migliorata…grazie di nuovo ad esistenza di questo blog ed alle meravigliose donne che dedicano il loro tempo a consigliare le donne che ne soffrono di questa comune problematica .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...