Mi tocca difendermi dalle minacce del dr. Lupattelli..


Chi mi segue da tanto sa che su questo blog ho raccontato in passato anche di tanto dolore, sia fisico che mentale. Da tanto tempo, per mia fortuna, non mi trovavo affranta come lo sono ora, e da tanto tempo non mi trovavo a dover scrivere di un fatto per me tanto grave.

Ma oggi, purtroppo, devo raccontarvi quello che è accaduto con il dr Lupattelli dopo che ho pubblicato la storia di Cristina che ha rinunciato all’embolizzazione con il dr Lupattelli. Voi sapete che io ho sempre parlato bene del dr Lupattelli, che ho realizzato con lui una serie di video informativi, che il mio libro è pieno di storie di donne embolizzate da lui e che ho inserito anche un suo scritto all’interno del mio libro.

Voglio premettere che in passato avevo già ricevuto un paio di email con critiche al dr. Lupattelli e che avevo cercato di gestire la cosa chiedendo spiegazioni direttamente al dottore, e poi riparlando con la paziente, e poi di nuovo con il dottore (nel caso di Chiara ho passato ore al telefono e ho parlato anche con il dr Morucci), con l’obiettivo di chiarire e soprattutto aiutare, appianare divergenze, trovare un punto d’incontro, offrire un adeguato supporto a chi mi scriveva. Purtroppo però non ne ero venuta a capo, e avevo capito che ognuno ha la “sua verità” (peraltro sincera credo) e che, ahimè, non avrei potuto fare più di tanto.

La storia di Cristina ho voluto pubblicarla così com’era, perchè sapevo che “tutto il giro” sarebbe stato inutile, e perchè penso sinceramente che sia possibile, e umano, che medico e paziente non si trovino d’accordo, che un approccio che a qualcuna piace molto non entusiasmi un’altra, e che comunque entrano in gioco così tante variabili che è quasi normale che non vada sempre tutto liscio come l’olio.

Tornando a quello che è accaduto, sabato il dottore ha letto la storia di Cristina ed i vari commenti e mi ha letteralmente investita con una serie di whatapp audio pieni di insulti e di minacce. Un’aggressività ragazze veramente sconvolgente, infatti ero incredula. Gli ho chiesto di calmarsi e gli ho scritto che ero disponibilissima al confronto ma lui non voleva questo, voleva solo urlarmi contro tutta la sua rabbia. Non voglio riportare le sue parole, che mi fanno, vi giuro, infinitamente male. Sappiate però che mi ha scritto che non avrà pace finchè questo blog non sarà chiuso, che mi aspetta in tribunale, che sono pazza (da notare che tutte le ragazze che non si sono trovate bene con lui in passato sono state definite “pazze”), presuntuosa, arrogante, che devo vergognarmi, che ho la coscienza sporca, ecc. Parole pesanti perchè? Perchè ho scritto che una paziente non si è trovata bene con lui?? Qua siamo un po’ fuori di testa credo..

Poi ha iniziato a dirmi che con il dr Camanni io non avrei fatto così, che lo difendo sempre (???), che non racconto di quello di negativo che fa lui (???) e che è un delinquente (!!!).  Io gli ho chiesto di smetterla perchè tutta quella rabbia faceva male a me ma anche a lui ed ho smesso di rispondergli, ma ha continuato per tutto il giorno su whatapp, su Messanger, su Facebook, e con messaggi. Su Fb addirittura ha scritto più volte che non dovevo cancellare le sue offese ma al contempo mi ha tolto la possibilità di rispondere sulla sua pagina, nella quale ha scatenato il putiferio contro di me!

Leggo purtroppo accuse e parole amare di tante donne che non mi conoscono e che senza nemmeno capire cosa succede si scagliano contro di me, come se io demonizzassi l’embolizzazione, o addirittura volessi lucrare e guadagnare dalle sofferenze altrui.

Ha scritto che ora che io guardagno dal blog mi sono montata la testa e che lui mi è servito solo per portare accessi al mio sito. Guadagno?? Io da questo blog non guadagno proprio nulla, e chi mi segue lo sa (e dal libro guadagno il 7% del prezzo di copertina, ovvero €0,9 per ogni copia venduta). Ha scritto che mi interessa solo l’audience (??) e che il mio blog è diventato una televisone di basso livello, un “ricettacolo di pettegolezzi”.

Ha scritto che io mi rifiutavo di pubblicare i  suoi commenti sul blog quando gli ho spiegato due volte, via messaggio e su whatapp, che i nuovi commenti devono essere approvati prima di andare online e devo farlo da pc, dal cellulare non riesco, e in quel momento ero fuori.

Insomma ha cercato appiglio in qualsiasi cosa pur di darmi contro, lasciandomi completamente allibita. E’ addirittura arrivato a scrivere che ho pubblicato la scatola di Esmya per sponsorizzare il farmaco, pagata dalla casa farmaceutica!

Stiamo parlando di un medico di grande fama ed esperienza, che io riteveno essere un professionista. Un medico di cui avevo stima e con cui, ripeto, ho collaborato spesso e volentieri. Sono rimasta sconvolta da questo comportamento. Io posso capire il risentimento, il desiderio di farsi le sue ragioni, un’eventuale preoccupazione, ma un’aggressività così smisurata (di cui tra l’altro mi avevano accennato le sue pazienti scontente .. ma io avevo pensato esagerassero), i toni, le parole, le minacce, il fatto che abbia continuato tutto il giorno su ogni canale possibile e che mi abbia mosso su Fb accuse inventate e senza possibilità di replica visto che io sulla sua pagina non posso commentare (mentre lui può farlo qui e su Fb anche sulla pagina Maledetto Fibroma) mi hanno sconvolta.

Non vi nego che ieri sono stata davvero male. Per fortuna ho avuto sempre accanto mio marito ma, per un momento, sono arrivata a mettere in discussione tutto.

Insomma, io porto avanti questo blog da anni, cercando di fare informazione, cercando di rispondere a tutte, di diffondere conoscenza e di aiutare. Ma io ora stò bene, non ho più un fibroma, non ho più bisogno di cercare e scoprire .. perciò insomma chi me lo fa fare se poi devo beccarmi minacce e tutti questi insulti gratuiti (anche da perfette sconosciute su fb!). Manco, davvero, ci guadagnassi!

Ma poi ho pensato alle vostre belle mail, a quando mi scrivete che grazie a me avete ancora il vostro utero, a quando mi scrivete che trovare Maledetto Fibroma è stata una rivelazione, a quando scrivete che ora non vi sentite più sole, ora avete i mezzi, siete più forti. Ho pensato ai vostri bei lieti fine e ai vostri “Senza di te questo non sarebbe stato possibile“. Ho pensato alle umiliazioni che avete subito (e che conosco bene anche io) e a quando Bianca mi ha scritto “Mi hanno pure tolto la voce per gridare, lasciandomi solo la vergogna e la confusione, ma tu me l’hai restituita” (parole che ricordo sempre con immensa commozione) e ho pensato che anche se sono a pezzi devo tenere duro.

Non so quanto proseguirà questa tortura. Forse il dottore commenterà anche questo post e non so su Facebook quanto andranno avanti le accuse contro di me (alle quali, ripeto, non posso rispondere perchè il dottore mi ha tolto i permessi). Vi prometto che cercherò di tenere duro. Fortunatamente, per quanto faccia male, io ho il resto della mia vita cui pensare.

Chi segue il blog e chi mi conosce ha chiaro il mio intento e questo mi basterà. Vorrei lanciare un appello alle pazienti del dr Lupattelli, con le quali ci siamo scritte e che seguono Maledetto Fibroma. E’ giusto che voi scriviate che è un ottimo medico, che voi vi siate trovate bene, ecc. (questo non è messo in dubbio, nè lo è la tecnica dell’embolizzazione) però se potete fategli presente che stiamo esagerando, e che non è giusto inventare accuse false nei miei confronti per difendersi. Ha tutto il diritto di difendersi, ma non minacciandomi o scrivendo gravi falsità.

Restatemi accanto ragazze perchè oggi più che mai ho bisogno del vostro supporto. So che ci siete, perchè sempre ho potuto contare sui vostri incoraggiamenti. Io ci ho messo il cuore, tutto il cuore, e voglio trovare il coraggio di continuare a farlo.


31 risposte a "Mi tocca difendermi dalle minacce del dr. Lupattelli.."

  1. Eleonora, mi dispiace tantissimo della situazione che stai vivendo. Posso solo riconfermarti la mia fiducia per tutto il lavoro che hai svolto finora con l’unico obiettivo di supportare chi si trova ad affrontare questa patologia e di informare sull’argomento senza sponsorizzare una tecnica di intervento o un farmaco a scapito di un altro. Lo dice una che ha scelto l’isterectomia e che ti ha dato una mano a rispondere alle mail che arrivavano, quindi parlo con cognizione di causa.
    Coraggio Eleonora! Non so perché le persone reagiscano così, forse con tutti questi social il narcisismo la fa da padrone e non ci sono più freni nell’aggredire il prossimo. Comunque quello che conta é la verità, sempre. É stato il motivo per cui hai fatto questo blog, continua come hai sempre fatto.

    1. Credo che in ogni operazione si rischia qualcosa e i medici non sono Dio in terra, sono uomini che possono anche sbagliare. Anch io ho fatto embolizzazione ma non dal dr lupatelli e con me non ha funzionato perché il medico non era abbastanza esperto e cmq me l avevano detto che è un trattamento ancora in fase sperimentale. Io ho voluto sperare e l ho fatto ma non mi permetterei mai di sputare addosso a un dottore che per qualche motivo non riesce in un operazione. Nella vita siamo sempre a rischio….c’e’ chi nasce con la camicia e chi invece …..e cmq io ho imparato di farmi gli affari miei . Ho scritto perché non mi piacciono le persone che non hanno altro da fare che rompere le scatole altrui

  2. Ho letto su fb quello che ti ha scritto Lupattelli, sinceramente non capisco questo accanimento nei tuoi confronti, lui dice che tu ti sei servita di lui, che questo blog è pericoloso… Ma non può essere invece il contrario? Non può essere invece che lui si sia servito di te per farsi pubblicità? E come mai solo adesso pensa che questo blog è pericoloso, quando prima collaborava con te senza problemi? Anche quello che ti ha detto circa il fatto che tu sponsorizzi Esmya è falso, in questo blog ho letto pareri positivi e negativi su questo farmaco, quindi come osa dirti che tu collabori con la casa farmaceutica? Sono illazioni belle e buone. Io ti dico di continuare a scrivere perché tante donne hanno bisogno di essere ascoltate, e alle fans di Lupattelli, perché questo siete, dovreste dire al vostro beniamino che se non era per questo blog non vi sareste rivolte a lui.

    Buona giornata

    1. Si Vale, è un’accusa molto grave quella che mi ha mosso (e che ha mosso anche alla casa farmaceutica che commercializza Esmya), ma che non è passata inosservata.. Grazie per il tuo supporto!

  3. Cara Manfrini

    a tanta volgarità’ e cattiveria non posso nemmeno replicare.
    Le auguro ogni fortuna per la sua carriera di blogger’. La giustizia poi si occuperà a tempo debito delle sue gravi diffamazioni.

    Dott. Tommaso Lupattelli

  4. Tommaso settembre 24, 2017 alle 10:35 am
    Il tuo commento deve ancora venire moderato.

    0 0 Rate This
    Cara Manfrini

    a tanta volgarità’ e cattiveria non posso nemmeno replicare.
    Le auguro ogni fortuna per la sua carriera di blogger’. La giustizia poi si occuperà a tempo debito delle sue gravi diffamazioni.

    Dott. Tommaso Lupattelli

  5. E che è? La scienza infusa? Non siamo mai arrivati e bisogna sempre considerare le alternative e rimetter(si) in questione e in gioco. Ed è quello che tu fai cara Ele con questo tuo blog : illustrare e diffondere tutte le possibilità e sempre nel rispetto di ognuna di noi ovvero lasciandoci il libero arbitrio. Il tuo blog non è di denuncia bensì informativo. E non ricordo che tu abbia mai preso posizioni inducendoci verso un percorso piuttosto che un altro. Ognuna di noi ha la sua personale esperienza che racconta ed è giusto darle voce. Il medico o l’ospedale o la tecnica utilizzata sono “solo” gli aspetti “tecnici” di un momento che in realtà sotto sotto viviamo in maniera paurosa. Cerchiamo anche fiducia e umanità ed è soggettiva e si sente a pelle. Cerchiamo tutte di stare bene e di trovare il trattamento migliore su misura, anche a fronte di quello che leggiamo, sentiamo e ci dicono. Il tuo blog, così come tanti altri metodi informativi, ci aiuta in totale libertà a conoscere la varietà di tutti gli aspetti. Un abbraccio e non ti fermare. MAI.

  6. @Dott. Luppattelli, se ne faccia una ragione se ci sono donne che non si sono trovate bene con lei o con la sua equipe. Provi a fare un giro su google e vedrà che capita a tutti i medici.
    @Eleonora, continua così ! Un saluto e se passi da Roma fatti sentire ! *ginevra*

  7. Carissima Eleonora, io ti voglio un bene dell’ anima e spesso commento sul blog raccontando la mia esperienza, le mie paure e rallegrandomi per quelle che sono riuscite a risolvere un problema.
    Qui si è creata tra noi ” una bella rete di aiuto e solidarietà”, ci sentiamo tutte ( grazie a te) meno sole.
    Io Ely ti dico: CHIUDI GLI OCCHI È VAI AVANTI…..AVANTI…. SEMPRE!
    Non scendere a certe ” bassezze”, non ti curare delle minacce.
    Tu non hai fatto del male a nessuno, hai dato a tutte la possibilità di descrivere quello che hanno passato.
    E’ normale, umano che qualcuna si sia trovata bene con un dottore e qualcun’altra no: non è la prima volta che accade una cosa simile e non sarà l’ ultima.
    Tu non hai nessun scopo di lucro, non censuri i commenti e sei aperta a tutte.
    In questo blog non si è sponsorizzato nessun farmaco, si parla di Esmya liberamente ( e anche qui, c’è chi ne parla bene e chi male).
    Non vale la pena perdere tempo dietro ad accuse infondate, prive di senso….Devi solo andare oltre.
    NON RAGIONIAM DI LORO, MA GUARDA E PASSA……Scrive Dante, ed una grande verità.

  8. Ely, lo sappiamo tutte che ci metti il 💓.
    Non hai mai considerato e perseguito nessun interesse economico.
    Hai sofferto tanto e x questo hai creato un blog.
    Cerchi di evitare che altre donne possano passare quello che hai passato tu. Vuoi che non si sentano sole in questo percorso di dolore e di smarrimento.
    Non hai demonizzato l’ embolizzazione, anzi!
    Qui si possono reperire tante notizie utili…..Si parla perfino di cure naturali ed alimentazione!
    Mi sembra esageratamente spropositato attaccarti in questo modo…..E poi senza appiglio…. Xche’ qui non é stato ” sponsorizzato nessuno”, nessun farmaco, nessun. dottore….. C’è solo sincerità in quello che è stato scritto e nessuna intenzione di fare del male

  9. Ele lo sai collaboro per quel che posso con te. Quindi ti stimo e sei un punto di riferimento. Alla fine credo che tu abbia fatto quello che fa un intervistatore ovvero hai riportato una testimonianza. In tutto questo caos mediatico la persona che ha fatto quelle affermazioni si è presa le sue responsabilità? Tu NON hai mai pubblicizzato ESMYA e hai sempre scritto cose meravigliose del prof. Luppattelli. Poi nessuno ha scritto che ha lavorato male come dottore. Non è piaciuto come persona. E ricordo anche che ti lo riportato scrivendo che la cosa ti faceva specie. Detto questo se ti ha aggredita verbalmente ti hai tutto sul tuo cellulare. Quindi le autorità competenti potranno valutare. Io ti ritengo una persona credibile e ti stimo. Così come non sarà il pensiero di una singola persona a dare il valore di un dottor. Aggiungo anche che un cara amica è andata dal dottor Camanni per un consulto e che si è trovata davvero bene. Lo ha definito serio cortese e preparato. Ma non l’avevo mandata io. Lo aveva trovato lei cercando i ginecologi di Torino. Dunque per farla breve ognuno ha la sua idea e il diritto di esprimerla. E tu per noi resti credibile.

    1. Infatti io non capisco perchè il dottore si sia alterato così. E’ amato ed acclamato, perchè tutta questa rabbia per un’unica paziente (anche se in verità Cristina non è la sola) che osa dire che non gli è piaciuto?

  10. Coraggio! Questo blog serve eccome, a me è servito a sentirmi meno sola prima, durante e dopo l’operazione….lo leggo da due anni a questa parte e non ho MAI avuto la sensazione che si facesse della pubblicità. Solo opinioni ed esperienze (che tra l’altro mi hanno orientata verso l’embolizzazione!). Ora è diventato vietato fare delle semplici “recensioni”? Certo reagendo così non si fa esattamente una bella figura eh….Cara Eleonora, forza e grazie ancora per quello che fai!

  11. Cara Eleonora, i tuoi toni sono sempre stati moderati. Io non ho letto i commenti e non sono interessata a farlo. Francamente hai sempre parlato bene di lui per quello che ho letto. Le persone sono anche libere di farsi una propria idea, la lettera della ragazza che non si è trovata bene era un punto di vista, come quando leggiamo le recensioni di un hotel o un ristorante su trip advisor (per fare un esempio scemo), ma quelle negative sono la minoranza e capiamo che si tratta di un’eccezione. Il dottore è disposto a lasciare andare il discorso se cancelli la lettera incriminata? Tu sei disposta a cancellarla in barba alla tua morale, ma solo per quieto vivere? Ci tengo a ribadire che il tuo blog mi è stato di aiuto per capire alcune cose e fare delle scelte che poi però sono state mie personali.
    Penso anche una cosa, allora anche la casa farmaceutica di esmya ti dovrebbe far causa perché di fatto c’è molta gente che ci si è trovata male, ma evidentemente se esiste una tale casistica un motivo ci sarà e loro lo sanno bene. Quindi se una persona su cento non si è trovata bene col dottore in questione dov’è il problema? Dovrebbe sempre restare un bravo professionista. Non scrivo oltre sul lato umano che è venuto ad emergere. Un abbraccio grande Ele.
    Maria Antonietta

    1. Cara Maria Antonietta, ma lo sai che Cristina, la ragazza da cui è partita tutta la polemica, è terrorizzata? E anche le altre pazienti del dottore che hanno osato esternare le loro rimostranze. Secondo te devo cancellare tutto perchè lui fa il tono grosso? Credo che sarai d’accordo con me nel fatto che la ragione non è di chi urla di più. Grazie per le tue parole e un grande abbraccio.

  12. Eleonora ciao!
    Dai non ti preoccupare.
    Capita un po’ a tutti di venire accecati da fraintendimenti, anche ai dottori, anche ai blogger, anche alle persone comuni .
    Non preoccuparti e vai avanti perché non hai accusato nessuno se mai sei stata solo gravemente fraintesa. Tutto qua per come la vedo io.
    Al di là della tecnica di embolizzazione, che è una delle tante che ci hai presentato, il tuo lavoro è prezioso. Ricordalo. Un bacio.

  13. Cara Ely…la vera intelligenza e’ non rispondere al fango con fango…ogni paziente sceglie la sua strada ed il suo dottore secondo le sue essigenze…e possibilita’ ecconomiche….facendo una rapida ricerca in rete a voglia le strutture pubbliche e private che escono fuori….non te dico di recensioni positive e negative proprio sui siti dei rispettivi ospedali…ogni paziente se ne fa una ragione, come ogni dottore se ne fa la sua…un forte abbraccio🤗🤗🤗…e non ti scordare che a tutti ci piaciono i complimenti…le critiche un po’ di meno…😉

  14. Sono capitata nel tuo blog per caso perchè dovrei fare un’isterecromia a febbraio. Non conoscevo l’embolizzazione ne’ questo Lupatelli….ho saputo tutto GRAZIE a te. Mi sono messa alla ricerca e ho trovato che esiste anche un’altra tecnica chiamata HIFU che è meno invasiva dell’altra.
    Fai bene a tenere duro. Non sare soddisfazione questo Lupatelli che mi sembra di capire soffra di narcisismo, megalomania e insicurezza cronica. È solo un bullo.che ti vuole fare del bullismo. Io contatterei un bravo avvocato e gli manderi una lettera intimidatoria di cease o deceist. Scusa vivo in Canada da 20 anni e nn so come si dice in italiano. Vorrei solo dirti che hai salvato l’utero di un’altra donna perchè prima di togliermi tutto studierò queste alternative. Grazie e tieni duro

    1. Grazie di cuore Simona! Sono le parole come le tue che mi danno la voglia, il coraggio e anche la forza di andare avanti in certi momenti. Sono molto molto felice di esserti stata utile. Se hai voglia dammi qualche info sull’HIFU e raccontami la tua storia. Un abbraccio e a presto!

  15. Ciao Eleonora, anche io purtroppo devo riportarti la mia esperienza del tutto negativa con il Dottore che appena si è sentito messo in discussione ha avuto la stessa reazione aggressiva, per cui ti dò il mio pieno appoggio e ti chiedo con il cuore di continuare in quello che fai perché solo attraverso la trasparenza una persona può fare scelte oculate!
    Peccato non abbia avuto lo stesso comportamento quando mi ha chiesto, ed ho pagato, 1.500 euro in nero, in un bar alla sua segretaria ( la consegna del denaro è stata registrata quindi ho un file che lo testimonia) nonostante il mio intervento fosse in convenzione totale al servizio sanitario! Mi sembra evidente che chi lucra su questa situazione non sia di certo tu! Non nego che qualcuna si sia potuta trovare bene con lui, ma basta fare un giro sulla rete per trovare solo commenti idilliaci sul suo conto…e fin qui non vi è nulla di male, se non fosse per il fatto che questa manipolazione di informazioni con la cancellazione delle esperienze negative, influenzi e veicoli le scelte di molte (incluse la mia) dando la possibilità al dottore di lucrare ( e non poco). Auguro a chiunque si rivolga a lui che fili tutto liscio come l’olio perché al primo intoppo vi sbatterà la porta in faccia senza nessuna spiegazione riguardante l’insuccesso se non che non si sia mai trovato davanti ad un caso simile in 20 anni di carriera e che quindi non sà dare alcuna spiegazione plausibile se non alludendo che probabilmente non si tratti di un semplice fibroma, con tutte le ripercussioni psicologiche che un affermazione del genere, come potete immaginare, generi in una persona!

    1. Cara Lucia, mi spiace molto per quello che hai passato (anzi che forse stai passando), che posso facilmente immaginare. La questione è purtroppo che la maggior parte delle testimonianze positive vengono riportate sul web dalla pezienti dietro esplicita richiesta del dottore. Tra l’altro la maggior parte degli attacchi che ho ricevuto dalle pazienti del dottore (e ogni tanto arriva ancora qualche email) sono scritti con gli stessi termini ed esattamente le stesse frasi usate dal dottore, tanto che spesso ho pensato si trattasse di persone finte e che in realtà dietro ci fosse sempre lui .. bo’! Sai una cosa? La verità viene sempre a galla .. magari ci vuole del tempo ma alla fine tutti i nodi vengono al pettine. Spero comunque che tu abbia risolto o possa risolvere a breve il tuo problema con i fibromi, che è la sola cosa che conta, e che tu possa stare bene- Un abbraccio forte e, se hai bisogno, noi siamo qua!

    2. Ciao Lucia,
      quando ho letto la tua testimonianza mi sono riconosciuta immediatamente nella tua stessa situazione, ma non avendo modo di confrontarmi con nessuna, ho lasciato correre. Quello che ora tu racconti è molto grave e dà conferma dei miei sospetti e delle minacce infondate che ho ricevuto con e-mail del famoso Dottore a causa di dicerie “riferite dalla sua segretaria di Siracusa”. A quanto pare oltre a stare ore al telefono a fare la ruffiana con le pazienti, questa segretaria preferisce organizzare matrimoni ed eventi nelle discoteche e per miss bellezze al bagno, piuttosto che seguire con attenzione e scrupolo le comunicazioni con le pazienti. Per colpa di “storie” inventate da questa e riferite al famoso Dottore, ad un certo punto ho subito uno stalking di email in cui il dottore mi diceva che DOVEVA interrompere il rapporto di lavoro, ma prima di andarsene, per “dovere deontologico” mi diceva che durante l’intervento aveva visto qualcosa di sospetto, che solo quando ci saremmo dovuti “rivedere” mi avrebbe detto…..! Come puoi immaginare, sono rimasta nel panico più totale per mesi ed ho avuto veramente paura che ci fosse qualcosa di più grave, visto che ho avuto delle complicanze a distanze di mesi…….ma ti pare che sia un comportamento di un medico che fà embolizzazioni da 20 anni e che pretende lauti compensi ?? Forse le minacce erano previste fin dall’inizio nel pacchetto ALL-INCLUSIVE – CHIAVI IN MANO????

      1. Cara Barbara, mi spiace molto per quello che hai passato, e sono sempre più allibita da questi racconti. Sembra di aver aperto il vaso di pandora e da quando ho raccontato di Cristina piano piano molte di voi hanno avuto i lcoraggio di raccontarmi ciò che avevano passato e che avevano taciuto a causa delle minacce del dottore. Purtroppo siete in molte 😦
        Sicuramente il suo è un comportamento vergognoso, scorretto dal punto di vista medico, professionale, umano. Io ho scritto all’Ordine dei Medici di Perugia per segnalare la cosa, e come me altre ragazze. Se vuoi puoi farlo anche tu. Intanto spero, soprattutto, che la tua situazione non si sia aggravata e che in realtà non ci fosse nulla di “sospetto” nel tuo utero.
        Un caro abbraccio e ricorda che non sei sola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...